FIRENZE: I LAVORATORI NON PAGHINO LE MANCANZE AZIENDALI

ANNO NUOVO, PROBLEMI VECCHI

Alla luce dei recenti fatti verificatisi in alcune Regioni e dei conseguenti provvedimenti disciplinari contestati, anche molto gravi (quali il licenziamento), occorre fare una seria e attenta riflessione.

I Rappresentanti dei lavoratori sono chiamati ad un doppio impegno: richiamare TUTTI, in modo che ognuno prenda coscienza dei rischi e degli errori che in molti casi diventano irreparabili, e vigilare affinché il lavoratore non sia portato all’errore da comportamenti ambivalenti. A tal proposito vogliamo richiamare e denunciare alcune situazioni croniche che invece di essere oramai risolte si stanno sempre più acuendo.

CARENZA DEL PERSONALE

Assistiamo ogni giorno di più allo svuotamento di tutti i settori della banca, dalle agenzie ai vari uffici.

Evidenziamo una massiccia e costante pressione commerciale, questa di molto incrementata nell’ultimo anno in Toscana. Le “email insistenti” e le “hit parade” dei migliori e dei peggiori non vanno bene: chiediamo il rispetto, da parte di tutti, di quanto previsto dal protocollo.

Non si può pretendere che i lavoratori debbano sopperire a carenze di organico e raggiungere budget improbabili. Stante il perdurare dell’attuale situazione, queste criticità note ormai da anni nel periodo estivo si acuiranno in maniera insostenibile con grave rischio di mancate aperture di agenzie ridotte all’osso e di disagi conseguenti per clienti e colleghi. D’altro canto, certe soluzioni “alternative”, al di fuori del quadro normativo e nel rispetto della compliance, non devono essere percorse da alcuno, poiché le sanzioni che ne potrebbero derivare sono personali.

DIALOGO

Ci risulta che quest’anno, guarda caso in coincidenza con il nuovo metodo di corresponsione
dell’incentivante legato anche alle valutazioni, queste ultime siano state abbassate a molti colleghi.
Invitiamo tutti coloro che ritengono di aver ricevuto un torto, a contestare le valutazioni confrontandosi e facendosi assistere dai propri Rappresentanti Sindacali.

FORMAZIONE

Rimarchiamo l’importanza e la necessità dei corsi di formazione per la crescita e lo sviluppo professionale di tutti i colleghi.

I corsi vanno seguiti con attenzione e senza distrazione, non possiamo fruirne avendo le slides ridotte a icona nello schermo e tra un cliente ed un altro: avvisate subito il vostro Rappresentante Sindacale in casi di questo genere.

STRAORDINARI

Ribadiamo la validità degli accordi sottoscritti tra le OO.SS. e l’azienda nel 2016, secondo i quali gli
straordinari dell’anno in corso e nel 2019 SARANNO VIETATI .

Diffidiamo chiunque a chiedere, o peggio imporre, di fermarsi oltre l’orario previsto, con i pericoli che conosciamo.

PROGETTO BLEND
Il progetto Blend ha presentato evidenti e preoccupanti lacune fin dal suo lancio, ci auguriamo che chi
di competenza riesca a sanarle per far sì che si riesca a lavorare in maniera serena senza creare ulteriori disagi alla clientela e nell’organizzazione delle filiali.

La nuova figura poi, strettamente collegata alla procedura BLEND, denominata “Consulente Daily Banking” è stata comunicata ed è partita senza averne delineato chiaramente le funzioni e le competenze. Ci auguriamo che la Banca voglia al più presto sanare questa mancanza.

Scarica il Comunicato Sindacale

Social: