ROMA: Non si fa Banca stressando i dipendenti

Il gruppo BNP Paribas si caratterizza fin dalla sua costituzione per una particolare attenzione alle problematiche sociali, in particolare per il rapporto positivo e corretto con le Organizzazioni Sindacali, nazionali e sovranazionali.

L’Accordo Europeo sulla prevenzione dello Stress sul lavoro, sottoscritto ad inizio 2017 in sede di Comitato Aziendale Europeo (CAE) fra BNP Paribas, la delegazione sindacale di Gruppo e le Federazioni Sindacali Europee UNI Europa Finance e FECEC, costituisce un esempio virtuoso che non è dato riscontrare in altre realtà aziendali.

Il documento sancisce fra l’altro l’impegno del Gruppo ad espletare l’attività lavorativa all’interno del normale orario di lavoro, in particolare evitando, per tutto il Personale, riunioni di lavoro che travalichino l’orario contrattuale. La rappresentanza sindacale della DG BNL, sulla scorta di tale accordo, e facendo riferimento a segnalazioni pervenute circa convocazioni di riunioni in orari ricadenti all’interno dell’intervallo o che si protraggono oltre l’orario contrattuale, ha ritenuto di sensibilizzare la Direzione Risorse Umane con la lettera qui riprodotta (vedi allegato in calce).

Gli accordi Sovranazionali e nazionali costituiscono il quadro di riferimento comune per la gestione dei rapporti di lavoro. Tutte le Funzioni della Banca devono comprenderne spirito, motivazione e gestione, evitando iniziative di aggiramento od elusione che la Banca stessa non deve essere disposta a giustificare.

Scarica il Comunicato Ufficiale

Social: