Banca Solidale

Dotazione Annuale per Attività di Volontariato

Nel discutere con i lavoratori gli accordi tra azienda e sindacato del 22 dicembre 2016, le scriventi Organizzazioni Sindacali, hanno dato ampio risalto al complesso degli stessi, portando in assemblea tutti i punti e gli accordi (11) raggiunti con l’azienda.

In particolare il “Protocollo in materia sociale e di conciliazione tempi di vita e tempi di lavoro”, contiene alcune misure che hanno il senso di andare incontro alle esigenze famigliari dei lavoratori.

Qui vogliamo ricordare a tutti l’articolo 10 del protocollo citato che prevede lo stanziamento di 1000 ore (in via sperimentale e fino al 31 dicembre 2018) per “finanziare attività di volontariato su specifici pregetti/iniziative con finalità sociali rivolti all’esterno del Gruppo, anche promossi da Enti esterni”…

In sostanza si parla di un intervento concreto in termini di permessi retribuiti che l’azienda mette a disposizione per attività strutturate di volontariato, per le quali il collega oltre ad impegnare delle sue spettanze (Ferie, Banca Ore, Permessi non retribuiti) può beneficiare della banca del tempo solidale e che nel 2017 ha portato diversi colleghi ad usufruirne.

Siamo qui a richiamare l’attenzione dei colleghi su questa possibilità perché sappiamo che tantissimi sono impegnati in questo genere di attività ma non sono a conoscenza di questo stanziamento e quindi non usufruiscono di questa bellissima possibilità.

Per avere informazioni su come presentare i progetti, e a chi, i colleghi si possono rivolgere direttamente alle strutture sindacali scriventi, nella veste degli RSA sui vari territori.

Scarica il Comunicato Ufficiale

Social: