Trattativa Sindacale: Ultimi Incontri

Le ultime settimane sono state alquanto intense per il tavolo negoziale. Riportiamo di seguito un riepilogo delle varie questioni affrontate con la Banca – senza entrare nel dettaglio delle varie commissioni di studio ormai avviate da tempo – e degli accordi sottoscritti.

Responsabilità Sociale d’Impresa-Policy sugli armamenti: la responsabile della RSI ci ha illustrato i contenuti della nuova policy in materia e il ruolo della struttura per quel che attiene i controlli sulle pratiche di finanziamento per il commercio delle armi (per le quali ci sono state dodici bocciature); è stato superato il precedente criterio che faceva riferimento, per l’applicazione delle limitazioni, all’appartenenza o meno alla NATO (oggi si fa riferimento all’OCSE); è stato ridefinito l’elenco dei paesi sotto embargo o non affidabili, con i quali è precluso ogni rapporto finanziario e commerciale; è stato stabilito che al di fuori del perimetro OCSE eventuali operazioni sono possibili solo con i Governi.

A detta dei presentatori la nuova Policy è più stringente della precedente, è coerente con le direttive del Gruppo, determina l’allineamento delle politiche creditizie tra BNL e CIB in materia di armi (7% del mercato italiano) ed esclude la finanziabilità di armi improprie (mine antiuomo, bombe a grappolo, ecc.); nella discussione non sono mancate perplessità e accenti critici da parte della delegazione sindacale, sia sulla questione in sé del commercio delle armi, sia su aspetti di merito, specialmente sul ruolo opaco della Turchia in Medioriente e nella guerra in atto in Siria e sulla situazione interna del paese, viste le pesanti limitazioni delle libertà democratiche.

Comitato aziendale Europeo: è stata rinnovata la composizione della rappresentanza italiana presso il CAE di BNP Paribas.

My Mobility – ex Job posting: l’applicativo che consentiva in passato ai colleghi di candidarsi liberamente per la copertura di posti disponibili nelle varie filiere della Banca e del Gruppo riparte in versione rinnovata e previa una prima fase sperimentale; il meccanismo si colloca in continuità con la precedente esperienza del Job Posting e vuole ispirarsi ai principi di massima trasparenza ed efficienza.

Verranno inizialmente aperte 100 posizioni in Lombardia e Lazio relative alla Rete ed alla DG (workout, crediti speciali, rischi, compliance). Saranno previsti limiti minimi e massimi per la permanenza nei ruoli, al fine di determinare i requisiti per potersi proporre per la copertura di un posto reso disponibile nel Tool; saranno previste procedure atte a consentire di coprire il posto lasciato vacante da chi sta per andare a coprire un posto altrove, lasciando la struttura di provenienza.

Da echonet, intanto, apprendiamo che tra i vari requisiti, quello della permanenza minima nel ruolo viene diversificato in base all’età: 36 mesi se si hanno più di 35 anni, 24 mesi se si ha un’età inferiore. Il Sindacato contesta tali diversità di trattamenti motivati esclusivamente su un requisito anagrafico e considera che 24 mesi di permanenza nel ruolo siano sufficienti per tutti!

La delegazione sindacale, rispetto al carattere di “desiderio soddisfatto” che la Banca attribuisce alle candidature dei colleghi, ha manifestato le proprie perplessità circa l’adozione di questo criterio in forma massiva e generalizzata.

Variazione di perimetro “Data protection”: la struttura, che si occupa della protezione dei dati personali dei clienti, passa dal perimetro compliance a quello rischi; non ci sarà mobilità geografica, né funzionale per i colleghi interessati.

Accordo Sicurezza agenzie Microbranch e Nordkapp: con la “Riorganizzazione 2017/20” sono state previste queste nuove tipologie di agenzie; la Microbranch, più nota come Micro, è un presidio locale che viene mantenuto in una località quale alternativa alla chiusura completa di un’agenzia tradizionale preesistente; in sostanza, negli stessi locali della vecchia agenzia ridotti di superficie o in altri dello stesso centro abitato, la banca mantiene una sua presenza in uno spazio ridotto, suddiviso in due parti, quella relativa all’operatività tramite ATM da parte della clientela e quella destinata ad incontri su appuntamento; la Micro infatti non prevede del personale stabilmente assegnato, né clientela su di essa radicata, è solo un punto di appoggio, ripetiamo, per appuntamenti e per le transazioni dei clienti tramite i nostri ATM, Poiché almeno in un caso di agenzie Micro vi è stata una gestione diversa (con presenza di una collega tre mattine la settimana) ed il Sindacato non condivide ipotesi di agenzie con un solo addetto, la firma dell’Accordo è avvenuta dopo una lunga discussione ed un lungo confronto con banca, che ha prodotto un notevole miglioramento dell’accordo rispetto alla prima ipotesi sottopostaci, ribadendo che le agenzie con libero accesso al pubblico non possano operare con un solo addetto e prolungando ancora la sperimentazione al fine di consentire una più precisa valutazione dei modelli.

Sulle Nordkapp invece non si sono registrate difficoltà di approccio; ricordiamo le caratteristiche di queste agenzie:

  • Possibilità di gestire le carte catturate e i consumabili (scontrino) da parte del personale di agenzia, trattandosi di operazioni che riguardano la parte della macchina senza cassaforte;
  • Permanenza della gestione contabile e della gestione della materialità pienamente esternalizzate, come negli altri formati di agenzia di tipo cashless;
  • Risparmio di costi per l’Azienda in ragione della ridotta superficie.

Straordinari-eccezioni 2018: gli accordi sulla “Riorganizzazione 2017/20” hanno previsto tra le leve di riduzione di costo il blocco degli straordinari negli anni 2018 e 2019, salvo eccezioni per alcuni uffici da comunicare; la comunicazione definitiva, dopo alcune anticipazioni delle scorse settimane, ha avuto luogo e le eccezioni al blocco nel 2018 saranno sicuramente le seguenti: IT; Direzione finanziaria; Ispection Generale. Eventuali eccezioni potrebbero essere accordate a: parte dell’attività di Compliance; qualche realtà Operation.

Nuovo modello di entrata in relazione Kyc: il processo di entrata in relazione, già rivisto per le persone fisiche, ora si rinnova anche per le persone giuridiche (Imprese). Si prevede una netta separazione tra le attività da svolgersi in front office rispetto a quelle da espletare in back office avendo il Gruppo BNP Paribas istituito a riguardo un nuovo punto di controllo (FLOC); quest’ultime, dal 23.04.2018 saranno espletate:

  • Persone fisiche a Firenze;
  • Canali diretti (ditte individuali) a Pescara;
  • Consulenti finanziari e private a Roma.

Il processo sarà concluso in ogni sua parte nel prossimo mese di luglio.

VAP tempi determinati: abbiamo sottoscritto un accordo che, finalmente, rende giustizia a tutti quei colleghi con contratto a tempo determinato che, ad inizio dell’anno successivo, vengono stabilizzati. La banca sinora faceva ogni anno, a seguito di nostra pressione, una delibera ad hoc per erogare il premio. Adesso si stabilisce una volta per tutte il diritto alla percezione del VAP per i colleghi in tale condizione, senza più alcuna ombra di supposti dubbi interpretativi. Per l’indisponibilità di BNL, rimane irrisolto il caso della successione di più rapporti a tempo determinato: in tali casi i colleghi non ricevono il Premio Aziendale. Come OO.SS. continueremo a perseguire anche questo obiettivo.


Nei prossimi giorni aspettiamo risposte dall’azienda in merito all’adeguamento dei tassi mutuo dipendenti e saremo impegnati nella stretta finale per la riforma dei CCRS che ormai da circa 2 anni impegna in maniera continuativa le parti.

Per i lavoratori sarà tempo a Giugno di votare per reintegrare un Sindaco del Fondo Pensioni e un Consigliere ed un Revisore della Cassa Sanitaria che nel frattempo non ricoprono più il ruolo che li aveva visti in carica.

Considerando anche la scadenza del Contratto nazionale c’è un bel da fare!

Scarica il Comunicato Ufficiale

Social: