SICILIA: PARI OPPORTUNITÀ IN BNL? MA MI FACCIA IL PIACERE!

Per il 4° anno consecutivo BNP Paribas si vanta di comparire tra le 230 società incluse nell’indice Bloomberg, che raggruppa le aziende che operano secondo modalità più rispettose dell’uguaglianza tra donne e uomini.

In BNL, in special modo nel territorio siciliano, le cose ci sembrano andare diversamente. Ci dispiace constatare che, dalla riorganizzazione in corso, le donne sono state le più penalizzate e che alcune lavoratrici nella nostra area hanno fatto mortificanti passi indietro. Nessuna collega ci risulta sia stata valorizzata; per esempio nessuna DAG donna è rimasta nella Sicilia orientale. Tra Catania e Siracusa c’erano tre colleghe DAG e nessuna di loro è stata confermata nel ruolo, mentre altre sono state estromesse da ruoli di coordinamento.

Inoltre nei molteplici cambiamenti di sede abbiamo potuto rilevare che non si è tenuto conto delle esigenze familiari delle colleghe/mamme. Per di più ci risulta disatteso l’accordo, tra la Banca e le OO.SS. del 2012 e relativa normativa aziendale, in merito al trasferimento delle mamme con figli fino ad 8 anni di età.

Crediamo nei buoni propositi della Capofila BNPP e confidiamo che anche la nostra azienda faccia di tutto perché questi si trasformino in vere e proprie opportunità per le colleghe donne, di ricoprire alla pari dei colleghi uomini ruoli di coordinamento.

Gridiamo con forza e determinazione, accanto alle colleghe: “maggiore pari opportunità, maggiore partecipazione, equa distribuzione dei ruoli tra donne e uomini, maggiore attenzione alle esigenze familiari dei dipendenti”.

Abbiamo un sogno quello di vedere la BNL tra le prime società di BNPP, nel rigoroso rispetto dell’uguaglianza tra donne e uomini.

SCARICA IL COMUNICATO UFFICIALE