TOSCANA E UMBRIA: LA FORMULA DEL CAOS!

Ma una notizia un po’ originale
Non ha bisogno di alcun giornale
Come una freccia dall’arco scocca
Vola veloce di bocca in bocca

Grazie De Andre’ per aver trovato le parole giuste da fornirci in questo momento. D’altronde la comunicazione era talmente inutile, di poco conto e così banale che ci sembra giusto, condividiamo assolutamente che l’avvio delle agenzie che possono funzionare anche con un solo operatore, sia stata lasciata all’uscita di una circolare. Tanto i colleghi in agenzia la prima cosa che fanno ogni mattina è accedere alla normativa, si sa che non hanno nulla da fare, e non sperate di trovarla nelle ultime norme pubblicate perché la home di Echo’net sulla parte Retail & Private è ferma al 12/12/2018! Le agenzie che possono funzionare anche con un solo operatore sono una realtà operativa, a quanto pare dal 5 marzo u.s., data di uscita della circolare sulla “Gestione delle Filiali e Succursali della Rete Retail nel caso di presenza in servizio di un solo collaboratore”. Lo sapevate? Il vostro responsabile vi aveva avvisati? Qualora non lo avesse fatto, ci pensiamo noi, o forse vi sarà arrivato il tam tam attivato dai colleghi, visto che il fai-da-te è sempre una garanzia! Ora non vogliamo entrare nel merito della circolare, ne abbiamo già parlato, ne hanno già parlato le Segreterie di Coordinamento, vogliamo soltanto riflettere ancora una volta sull’effetto kamikaze che qualcuno sta sorvolando con troppa disinvoltura.

Come al solito si registra approssimazione e ci si concentra sul nulla, quando da mesi si registrano malfunzionamenti su tutte le procedure in agenzia, e poi ci sono giorni come oggi, in cui “per incidenti sulla infrastruttura di rete” vi sono indisponibilità di TUTTI i servizi. E la banca cosa è che pensa? Lasciare il lavoratore da solo in questo caos pazzesco. Dunque, riassumendo, ci sembra di capire che la banca pretenda dai lavoratori l’eccellenza, il dono dell’ubiquità e dell’onniscienza, eppure essa stessa fa acqua da tutte le parti! Ma non stavamo investendo sul digitale? Quest’anno, se la memoria non ci inganna, sono già 3 le giornate in cui abbiamo dovuto dire ai clienti che ci dispiace, ma non funzionano le procedure, potete ripassare domani? Ehm no, non potete nemmeno usare l’ATM perché è fuori uso, ah no ci dispiace anche l’home banking oggi non va. Intanto, se rimani da solo, se sei costretto a tenere aperta la baracca, se non funzionano le procedure e la tua formazione sul dispositivo safety è blanda, ma entra qualcuno che ti da una botta in testa, te la tieni!! Alla faccia del bicarbonato di sodio e pure del fatto che BNP Paribas ha sull’Italia una strategia di crescita organica e completamente digitale, a detta di Munari. Grazie cari Manager, ci sentiamo assolutamente edificati dalla vostra vicinanza, dal vostro supporto e dalla dotazione di strumenti eccellenti per lavorare al meglio!

Vogliamo far presente infine, che la banca Top Employer (super pubblicizzata), si sarà scordata di comunicarvi che su Wall Street Italia, è stata pubblicata una classifica della rivista americana Forbes (mica le chiacchiere) in cui per la prima volta si passano in rassegna gli istituti di credito su scala mondiale per crearne una classifica, basata (ahimè) sull’indice di soddisfazione della clientela. Soddisfazione sotto diversi aspetti: fiducia, termini e condizioni, servizi alla clientela, servizi digitali e consulenza. Con profondo rammarico, ma oggi anche con profonda rabbia, visto che la faccia davanti ai clienti ce la mettiamo noi, di certo non il top management, vi informiamo che BNL è al 25° posto… su 25 posizioni! E ora non venite per favore a parlarci di NSS, NPS, Advocacy e compagnia bella!! Cercate piuttosto di mettere tutte le colleghi e i colleghi in condizione di lavorare bene e senza stress!

Scarica il Comunicato Ufficiale