RI-RIORGANIZZAZIONE

Il giorno 2 aprile si è svolto il primo incontro tra le Organizzazioni Sindacali e la Delegazione aziendale in merito alla Riorganizzazione di cui alla lettera del 28 marzo 2019:

• Riorganizzazione della BNL SpA e conseguenti tensioni occupazionali.
• Fusione per incorporazione di BNL Finance SpA in BNL SpA.

All’incontro erano presenti: G. Pandolfini – C.O.O, F. Corso – Capo del personale e R. Quinale – Responsabile Relazioni Industriali.

I piani aziendali determinano un numero di esuberi quantificato in 600 unità distribuiti in tutto il territorio a seguito dei seguenti progetti:

• Accentramento Controlli Operativi
• Robotica
• Intelligenza Artificiale
• Estensione WCB/WCM
• Digitalizzazione e EIR
• Accelerazione NPL
• Ottimizzazione Strutture Centrali DG
• Chiusura 30 agenzie (minori)
• Razionalizzazione GPAC Italia
• Incorporazione BNL Finance

La gestione degli esuberi verrà inizialmente affrontata nell’ambito delle opportunità offerte dalle modifiche al sistema previdenziale di cui al D.L. 28 gennaio 2019 n.4 (Quota 100), convertito in Legge il 27 marzo 2019.

Verrà pertanto attivata una campagna di adesione, su base volontaria, alla pensione Quota 100 e all’Opzione Donna.

L’Azienda ha espressamente escluso il ricorso alla Legge 223/91.

Nel corso della prossima settimana si aprirà il confronto tra le parti alla ricerca di soluzioni condivise al fine del raggiungimento di un accordo.

Restano comunque sul tavolo le questioni che hanno determinato lo stato di mobilitazione a seguito della scandalosa gestione da parte dell’Azienda delle ricadute nella rete della precedente riorganizzazione, di cui ancora non sono esauriti gli effetti.

Scarica il Comunicato Ufficiale