BARI: CYBER… BULLISMO

Come è noto a tutti da mesi ci ritroviamo a ricevere, da parte dei “ruoli apicali” della nostra regione, mail duplicate, spesso triplicate, relative alla partecipazione dei colleghi al CAMPIONATO BNL CYBER SECURITY. Mail che vanno ad aggiungersi a quelle sulla produzione, al monitoraggio orario della stessa, ai reminder sull’avvio di collocamento dei vari prodotti, senza tralasciare quelle multicolor con i nominativi dei buoni e dei cattivi.

Vogliamo ricordare a questi “ruoli apicali” che le priorità date dall’azienda sono ben altre; a parte l’immancabile produzione, ci sono quelle legate alla metodologia del lavoro, alla lavorazione del C-FLOW, alla partecipazione dei corsi di formazione, quelli obbligatori veri!

Perché il punto è proprio questo: non si può sollecitare la partecipazione a gare virtuali, con tanto di elogio e premiazione dei colleghi più bravi, spacciando tali eventi come dovuti e formativi, quando i colleghi non riescono a completare la formazione obbligatoria.

Pertanto vogliamo ricordare ai vari “ruoli apicali” che se non possono proprio esimersi dall’invitare in maniera continua al gioco di squadra almeno lo facciano con toni adeguati a quello che è lo spirito dell’iniziativa che resta, ricordiamo, DISCREZIONALE e ”NON OBBLIGATORIA”. Ci auguriamo, quindi, che mail come quella inoltrata in data 16/05/2019 in cui ci si esprime nei seguenti termini: <> non abbiano più un seguito perché umilianti e demotivanti e, contemporaneamente, scredita il “ruolo” di chi le inoltra. Sicuramente non è questo ciò di cui i colleghi necessitano in questo momento.

SCARICA IL COMUNICATO UFFICIALE