ROMA: LA TECNOLOGIA CHE AVANZA…

Le scriventi OO.SS. Unità Produttiva Roma Rete esprimono con forza tutta la loro disapprovazione per quanto riguarda le condizioni di enorme difficoltà in cui lavorano le Colleghe ed i Colleghi in Agenzia.

Da mesi ormai si verificano quotidianamente scollegamenti delle procedure; questi continui disservizi implicano rallentamenti su tutta la Filiera produttiva (aperture di c/c, istruttoria pratiche, affidamenti, mutui, crediti).

Le Aree Self spesso e volentieri elargiscono disservizi: non erogano contanti, non contabilizzano versamenti, catturano carte.

Parlare di “BLEND” è ormai ridondante: la nuova (si fa per dire) piattaforma operativa cancella operazioni, storna bonifici, triplica prelievi. Ogni mattina i Colleghi prima del buongiorno si domandano “funzioneranno le procedure?”.

L’Azienda ha fortemente voluto premere l’acceleratore sulla digitalizzazione, ha sostituito repentinamente personale con Bancomat e Home Banking: MA I TEMPI ERANO MATURI? DUBITIAMO FORTEMENTE.

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai Lavoratori che ogni giorno si districano in questa anomalia di sistemi e di sistema, spendendosi in prima persona con professionalità, serietà e grande pazienza, tentando di arginare i disservizi.

Esortiamo pertanto l’Azienda a farsi carico del problema, per risolverlo come manifesto atto di responsabilità e rispetto verso la propria Clientela e soprattutto verso i propri Dipendenti.

Ricordiamo che a tutela della salute psicofisica dei Lavoratori esiste il Centro di Ascolto per la consulenza da stress lavoro correlato le cui modalità di accesso sono indicate su Echonet con il seguente percorso: Per Me > Salute > Stress Lavoro Correlato > Centro di Ascolto.

Scarica il comunicato ufficiale