INFORMATIVA AGLI ISCRITTI DI MILANO: NUOVO MODELLO AGENZIE. NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE!

Non stiamo parlando del fumo… ma del lavoro nelle Agenzie BNL!!!!

Sono passati alcuni mesi ormai dalla famigerata riorganizzazione e gli effetti nefasti delle scelte aziendali sono sotto gli occhi di tutti: clienti disorientati ed “incattiviti” che riversano tutto il loro malcontento sui pochi colleghi rimasti in Agenzia e lavoratori schiacciati da pressioni e da un’operatività ormai divenuta insostenibile, che porta sempre più spesso a stati malessere se non di malattia.

Ma era questo che BNL voleva ottenere? Se la risposta è positiva allora certifichiamo che l’obiettivo è stato centrato in pieno! Proviamo a fare un quadro molto sintetico della situazione:

  • Agenzie, peraltro già in cronica carenza di organici, ulteriormente svuotate anche in previsione del passaggio della Clientela ai Poli Direct; peccato che un lungo elenco di attività (dati Banca) della clientela Direct rimanga a carico dei Lavoratori delle Agenzie!
  • Gestori PA CROSS costretti a spostarsi da un’ Agenzia all’altra per seguire 2-3 addirittura fino a 4 portafogli, con buona pace della necessità di conoscere e farsi conoscere dai Clienti, elemento necessario se si parla di CONSULENTI e non di piazzisti.
  • Budget aumentati in modo spropositato e fuori da ogni contesto di mercato
  • Agenzie ASIA senza più il supporto di un CDB che assolverebbe, oltre al compito dell’accoglienza della Clientela, a tutte quelle mansioni amministrative ancora in capo alla RETE (e che quindi ricadono sulle spalle dei Gestori) e che non sono per nulla sparite anche se la Banca fa finta che non esistano più!!!
  • CCP E PA che, secondo BNL, devono caricarsi anche l’operatività di cassa nonché la gestione degli ATM, come se bastasse una manciata di giorni di in- formazione (con tutte le novità normative che impattano anche sull’attività di sportello!!) per rendere tutti formati. Poi la Banca non ci pensa neanche un minuto ad aprire un bel procedimento disciplinare se si commette un errore lavorando in queste condizioni! Ricordiamo inoltre a BNL che i Gestori verranno poi valutati per i risultati commerciali raggiunti e non certo per il numero di operazioni di cassa effettuate!!!!!
  • Procedure informatiche assolutamente malfunzionanti! Che si parli della KYC, di BLEND o di qualsiasi altra procedura non possiamo che certificare la totale inadeguatezza! Ma è possibile che un giorno sì e l’altro pure i sistemi non funzionino? E’ possibile che per aprire la Scheda Cliente siano necessari 50 secondi?? E’ possibile che produrre qualche pagina di stampa sia diventato un salto ad ostacoli??
  • Code infinite nelle Agenzie ad elevata operatività che non sono più supportate dalla Squadra Volante che BNL ha eliminato!!!
  • Clienti che, oltre ad essere arrabbiati e disorientati e che sempre più reagiscono con violenza verbale direttamente contro i colleghi, hanno scelto di cambiare Banca; ci riferiamo anche alla clientela fidelizzata da molti anni che si sarebbe volentieri risparmiata di trasferire il conto in un altro Istituto ma che, essendo stata privata di alcuni importanti servizi (es. cassa) e dei propri referenti, ha deciso di lasciare la nostra Banca.

E’ inaccettabile scaricare sui Lavoratori gli effetti di questo disastro! Ma chi ha fatto queste scelte ha vagamente idea di cosa voglia dire lavorare in Agenzia?

Oppure BNL ha pensato bene di affidarsi ad una delle solite società di consulenza (magari pagata profumatamente) per poi mettere in campo un modello già obsoleto e fallimentare?

Segnaliamo all’Azienda, infatti, che il modello delle cosiddette Agenzie a grappolo era stato applicato da Unicredit 10 anni fa!!!! E Unicredit ha poi fatto retromarcia su quasi tutto, visti i disagi ed i problemi che questo tipo di organizzazione aveva creato a Clienti e Lavoratori!

Ma evidentemente non basta…

A questo punto invitiamo i nostri “luminari” (illuminatissimi manager) a visitare le nostre Agenzie … li aspettiamo con ansia per condividere con loro il disorientamento e il malcontento della Clientela, nonché il nostro stress, la nostra demotivazione che in taluni casi arriva anche alla mortificazione, in definitiva per misurare la nostra “ altissima febbre” e poter fare un quadro clinico adeguato.

Vi aspettiamo numerosi!

…ma forse aspetteremo invano perché LORO alla LORO salute ci tengono……

Scarica l’Informativa agli Iscritti Unisin