CAGLIARI: IN QUALE DIREZIONE STIAMO ANDANDO?

Rileviamo con sempre maggiore frequenza la scarsissima attenzione che i Ruoli di Coordinamento ripongono nella gestione degli sportelli

Giovedì 12 settembre l’assenza per malattia di alcuni colleghi ha generato un grave disservizio per la clientela e un grande disagio per i colleghi presenti che si sono dovuti far carico della situazione creatasi.

Purtroppo assistiamo costantemente a tali problematiche che generano una continua pubblicità negativa sui nostri clienti e un forte senso di disagio in tutti i colleghi che per senso di responsabilità mandano avanti una Banca che naviga a vista.

Il progetto di ristrutturazione delle agenzie va supportato e accompagnato.  Non si può’ pretendere di calare un nuovo modello senza una programmazione e senza una progettazione.

CI STIAMO FACENDO MALE E STIAMO OFFRENDO UN SERVIZIO NON DEGNO DEL NOSTRO NOME.

Ma non doveva essere questa la nostra bussola?:

“NPS – Net Promoter Score, pone l’attenzione sulla Customer Experience, misurando la loyalty dei Clienti e la loro propensione a raccomandarci all’esterno presso i propri amici, familiari, conoscenti”.  Le problematiche vengono evidenziate maggiormente nel comparto sportelli perché si rileva subito il disservizio ma non si pensi che negli altri la situazione sia rosea.  Tutto ciò produce grave nocumento ai clienti che si ritrovano senza punti di riferimento in agenzia, seppur assistiti dai quei pochi colleghi oberati dalle loro attività a vocazione commerciale.  In attesa che si completi il roll-out delle ristrutturazioni delle Agenzie in Asia ed Europa con conseguente esternalizzazione delle attività atm, si fa espressa richiesta di un punto di attenzione per la risoluzione di situazioni analoghe che non tendono a diminuire per il fisiologico alternarsi di ferie e malattie.  Anche il perimetro delle mansioni dei Consulenti Fungibili deve essere attentamente rivisto sotto l’aspetto dei rischi operativi, in quanto a questi viene richiesto anche il caricamento degli Atm con conseguente maneggio di ingenti quantità di contante. Il perimetro delle attività deve essere compreso alle sole attività di sportello, non dimentichiamo l’incidente operativo con relativo ammanco su un atm accaduto mesi fa nel Sud Sardegna. Il caricamento degli Atm impatta 2 risorse della Filiale per le opportune verifiche da porre in atto; non ultimo la chiusura della Filiale laddove sprovvista di LTS durante la fase di caricamento, così come previsto da Normativa Banca.

Con questo obiettivo, continua l’impegno per la salute dei lavoratori e nello specifico, per gestire al meglio il rischio derivante dallo Stress Lavoro Correlato (art. 28 D.Lgs. 81/08), disagio inteso non come stress vissuto dalla persona nel suo contesto personale e privato ma come stress organizzativo.

Restiamo in attesa di un chiaro segnale di attenzione e risoluzione da parte delle Funzioni competenti.

Scarica il Comunicato Ufficiale