UNDER PRESSURE TOUR: PRIMA TAPPA FIRENZE

Il 7 novembre u.s. si è tenuta a Firenze la prima tappa del TOUR UNDER PRESSURE deciso dal Sindacato per sensibilizzare l’Azienda sul tema delle pressioni commerciali e del protocollo sulle politiche commerciali che viene quotidianamente disatteso dai manager della banca.

Durante la mattinata si è svolta una manifestazione sotto la sede di BNL in via de’ Cerretani: la manifestazione oltre a riscuotere il consenso dei colleghi ha destato grande interesse fra la clientela presente e organi di stampa regionali e locali, l’evento è infatti stato ripreso e pubblicato da diverse testate giornalistiche ed alcuni telegiornali.

Nel pomeriggio si è tenuta l’assemblea di tutto il personale che è stata molto partecipata e non ha fatto che confermare tutte le problematiche più volte denunciate dal Sindacato a tutti i livelli.

Se si vuole risolvere il problema alla radice bisogna promuovere e far partire un importante cambiamento culturale di tutto il management: è ora di abbandonare il principio del profitto e del raggiungimento del budget a tutti i costi, poiché è stato oltrepassato il limite invalicabile della DIGNITA’ di tutti noi in primis ma anche del lavoro stesso.

Non è più possibile sopportare angherie e ricatti perpetrati dai manager per raggiungere obbiettivi non in linea con il contesto economico e sociale in cui viviamo. Gran parte delle responsabilità di questi comportamenti sono figli di una ennesima riorganizzazione e di un nuovo modello commerciale MAI condiviso dal Sindacato al quale va aggiunta una carenza di organici che sembra aver raggiunto un punto di non ritorno.

Altro tema di grande rilevanza è quello dei provvedimenti disciplinari, cui si può incappare se non si rispetta in modo puntuale la normativa; consigliamo a tal proposito a tutti di attenersi scrupolosamente ai dettami della banca, poiché registriamo un considerevole aumento di sanzioni erogate negli ultimi tempi anche solo per meri errori operativi. Il quadro che emerge è chiaro, se la banca sta andando avanti è solo perché ci sono colleghi che portano avanti il lavoro in condizioni al limite del sopportabile.

Questo tour appena partito approderà presto in altre città per promuovere la cultura del rispetto delle regole e del protocollo sulle pressioni commerciali che, non finiremo mai di ribadire, se fosse rispettato dall’Azienda e dai suoi manager, sarebbe sufficiente a smorzare comportamenti fuori da ogni regola, a volte anche della più semplice educazione!

Così come a Firenze anche nelle prossime tappe saranno presenti i Segretari Responsabili delle OO.SS. per dare un chiaro segnale ai vertici aziendali e di vicinanza a tutti i colleghi.

Scarica il Comunicato Ufficiale