CAMPANIA E BASILICATA: INCONTRO PERIODICO CON L’AZIENDA

Nella giornata di venerdì 29 novembre si è tenuto a Napoli il programmato incontro con Relazioni industriali e Risorse Umane di regione presso la sede di Napoli.

Sono stati declinati dalla direzione i dati consuntivi del 2019 e quelli programmati per il 2020 relativamente alle trasformazioni e alle chiusure delle agenzie.

Nel 2019 sono state trasformate seguendo il modello ASIA l’agenzia 8 di Napoli, l’agenzia di Pozzuoli, ed, entro Natale, l’agenzia di Portici. Secondo il modello Europa sono state oggetto di ristrutturazione, con inaugurazione sempre entro Natale, l’agenzia di Caserta, Frattamaggiore e Pomigliano, oltre Matera, già inaugurata.

Nel corso del 2020 è prevista un’unica chiusura (entro giugno ), quella dell’agenzia 2 di Napoli, i cui colleghi saranno accolti dall’agenzia 1 di Piazza Garibaldi, che sarà trasformata in Agenzia Europa.

Altre chiusure e trasformazioni non sono previste al momento.

Unica trasformazione in agenzia MICRO durante il 2019 (inaugurazione entro Natale) è prevista per l’agenzia di Castellammare di Stabia (grappolo Torre Annunziata e Sorrento).

Da parte dei Sindacati è stata sottolineata l’ampia collaborazione e l’abnegazione dei colleghi che si sono trovati a lavorare in condizioni assolutamente “non confortevoli” durante le diverse ristrutturazioni, evidenziando comunque una diversa collaborazione in termini positivi da parte della Struttura Immobiliare, che era mancata in altre circostanze. Abbiamo inoltre chiesto all’Azienda, onde evitare il persistere delle difficoltà che i nostri colleghi hanno vissuto e vivono ancora nei momenti di riqualificazione dei propri luoghi di lavoro, di strutturare i contratti di appalto con le ditte edili prevedendo la possibilità per gli operai delle stesse ditte di lavorare in orari diversi da quelli di apertura delle agenzie.

E’ stata nuovamente posta all’attenzione dell’Azienda il problema del microclima all’interno di Torre Saverio, al Centro Direzionale di Napoli. Ci è stato garantito che verrà effettuata a breve una nuova rilevazione del clima aziendale in orario pomeridiano. Abbiamo comunque reiterato la richiesta dell’utilizzo delle maniglie delle finestre, per gestire l’apertura delle stesse in situazioni straordinarie, vista l’inaffidabilità dell’impianto di aerazione.

Relativamente alle agenzie dotate di ATM gestiti tramite esternalizzazione, è stata ribadita con forza l’assoluta inefficienza delle società appaltatrici, con bancomat che restano per ore spenti o scarichi, con gravi ripercussioni in termini di rischi di immagine e reputazionali oltre che di impatti negativi sulla Customer Satisfaction, uno dei fattori decisivi nei regolamenti aziendali per l’incentivante dei colleghi.

Inoltre, in vista della prossima apertura dell’agenzia MICRO di Castellammare di Stabia è stato richiesto all’Azienda di chiarire in merito alla possibile apertura della stessa da parte dei Life Banker.

L’azienda ha successivamente comunicato i numeri ufficiali delle uscite per Quota 100 ed Opzione Donna.

Nel 2019 hanno aderito 41 colleghi, di cui 39 in Campania e 2 in Basilicata, di cui 9 in D.G., 12 comparto Operations e 20 nel Retail.

Nel 2020 sono previste 10 uscite, di cui 1 in D.G., 2 nel comparto Operations e 7 in Rete.

Nel 2021 usciranno 12 colleghi, di cui 3 in D.G, 5 nel comparto Operatione e 4 nella Rete. Una sola uscita è prevista nel comparto Operations nel 2022.

Nel contempo nel 2019 sono stati effettuate 10 nuove assunzioni, di cui 8 nella rete e 2 nel Direct, oltre a cinque sostituzioni maternità.

Nessuna assunzione è prevista per il 2020 nel comparto GPAC.

Sono stati comunicati i dati relativamente alla sperimentazione del Flexibile Working in rete per le agenzie di Napoli Sede, Napoli ag. 6 e Napoli ag. 7, per la possibilità di fruire di 10 giornate l’anno per attività di formazione da casa. Il dato è da ritenersi assolutamente soddisfacente con un tasso di adesione dei colleghi interessati del 100% (23 su 23), oltre che per le giornate fruite con dato aggiornato ad ottobre che vede una media di 2,1 a collega (progetto partito durante l’estate).

Non ci è stato comunicato quando il progetto verrà calato su tutta la rete.

E’ stato sottolineato e denunciato ancora una volta, come i carichi di lavoro che sta sostenendo la rete nella nostra Regione sono diventati, a causa della recente riorganizzazione assolutamente insostenibili, sottoponendo i colleghi oltre ad uno stress insopportabile, a grossi rischi operativi. A tal proposito si è evidenziato come il rapporto tra numerosità dei clienti e numero di dipendenti presenti in Rete nella Regione Campania-Basilicata, sia del tutto sotto la media Nazionale.

Infine, abbiamo nuovamente sollecitato Relazioni Industriali e Risorse Umane a prendere iniziative per frenare il fenomeno molto diffuso in Regione, collegato al tema più ampio delle pressioni commerciali ad ogni livello della Rete, delle mail a cascata proveniente da ogni ruolo di coordinamento della Direzione, volte ad esaltare con il “Bravo, Bravissimo”, il collega che comunica l’esito positivo di una trattativa commerciale con un cliente, che sia la vendita di una carta di credito o di un Telepass, o di una polizza di protezione, o di un fondo di investimento, inserendo in copiaconoscenza nella mail tutti i colleghi della Regione che ricoprono lo stesso ruolo del collega. Tale fenomeno che inizialmente era stato concepito come esemplificativo di un comportamento commerciale virtuoso, è degenerato diventando non solo uno strumento di pressione commerciale, ma addirittura discriminatorio nei confronti dei colleghi a cui non viene riservato lo stesso “trattamento”.

Ci aspettiamo relativamente a tale fenomeno, come per le altre criticità segnalate, un segnale di netta discontinuità da parte dell’Azienda.

Scarica il Comunicato Ufficiale