Bari: la misura è colma

Le scriventi OOSS denunciano l’ennesima richiesta del Direttore dell’Agenzia di Bari Sede in palese
violazione della normativa interna e del codice etico nonché del mai applicato Accordo delle politiche
commerciali dell’08/02/2017, che ricordiamo essere parte integrante del nuovo CCNL.

Nei giorni scorsi sia verbalmente che a mezzo mail, i colleghi delle agenzie facenti parte del grappolo
di Bari Sede, sono stati “invitati” ad inserire, in procedura, richieste di carte revolving ecc. in anticipo
rispetto all’effettivo incontro con il potenziale cliente e di segnalare, ad intervalli orari regolari
nell’arco della giornata il numero di richieste inserite.

Le pressioni, accompagnate da (neanche troppo) velate minacce, a soprassedere al rispetto della
normativa pur di raggiungere l’agognato risultato distributivo, è un’aggravante che non può e non
deve passare sotto traccia.

Il direttore di una filiale deve essere garante del rispetto della normativa interna, del codice etico e,
soprattutto, della dignità dei colleghi.

Ribadiamo che il mancato raggiungimento degli obiettivi quantitativi commerciali non determina una
valutazione negativa e non costituisce inadempimenti del dovere di collaborazione attiva e interna.

Auguriamo un sereno lavoro a tutti.

Scarica il Comunicato Ufficiale