Moving Tiburtina: incontro 6 febbraio

Giovedì 6 Febbraio, su nostra richiesta, abbiamo avuto un incontro con la Banca rappresentata da Dir. Risorse Umane – Relazioni Industriali e Dir. Immobiliare.

Le nostre richieste di chiarimento hanno avuto le seguenti risposte:

  • il moving è pianificato con modalità progressiva a partire dal prossimo mese di marzo;
  • la ridistribuzione delle postazioni di lavoro sui piani a Tiburtina verrà effettuata con attenzione alla attinenza di attività;
  • i locker, a disposizione di ogni dipendente BNL, verranno riassegnati a coloro si sposteranno di
    piano;
  • circa la determinazione dell’utilizzo degli spazi e la assegnazione condivisa delle postazioni (cd sharing), è stato chiarito che è frutto di precedenti analisi plurimensili sulla presenza effettiva di personale presso le sedi Tiburtina e Aldobrandeschi con individuazione di una percentuale media di condivisione pari all’ 11-12%. Nel calcolo si è tenuto conto delle uscite di colleghi di entrambe le sedi, occorse nel corso degli ultimi due anni;
  • le cd aree di coworking (spazi aggiuntivi, senza monitor), hanno la funzione di aree utilizzabili per piccoli incontri e per appoggio temporaneo di persone; sono individuate per far fronte a picchi inattesi delle presenze e saranno collocate allo sbarco ascensori C ai piani alti (dove c’è collegamento tra poppa e prua) e al 5 piano;
  • è in corso una rimappatura/revisione dei posti auto garage che continuano ad essere gestiti dai direttori delle Direzioni/Funzioni (ad eccezione dei posti gestiti centralmente – L.104 – asili nido..), al fine di evitare sottoutilizzi. Ci sarà anche un’area di coparking per le auto, unica per tutte le direzioni, rapportata allo sharing individuato per le postazioni di lavoro;
  • l’estensione del flexible working a 2 giornate è prevista in modo progressivo a partire dal mese di Marzo per le Direzioni che decideranno di aderirvi. Allo scopo sono in corso colloqui con le singole Direzioni. A maggio inoltre sono previste nuove sessioni di corsi di avviamento allo smart working;
  • verranno forniti i dati numerici relativi alla capienza dell’edificio che abbiamo richiesto.

Anche se ci viene confermato che non è previsto un utilizzo delle aree di coworking come postazione di lavoro abituale ma solo per appoggio temporaneo, riteniamo necessario un monitoraggio sull’effettivo utilizzo di tali aree e, come sempre, invitiamo i colleghi a segnalarci eventuali forzature. Riteniamo inoltre necessario che siano definiti e pubblicizzati criteri oggettivi per l’eventuale mancata estensione del secondo giorno di flexible working tenuto anche conto delle possibili ricadute che ciò potrebbe avere sulla disponibilità di spazi.

Ancora una volta ribadiamo preoccupazioni e perplessità già espresse, sul rischio di sovraffollamento degli spazi, restando invariata la nostra valutazione sulle scelte della Banca, tese a valorizzare e ottimizzare l’utilizzo degli immobili a scapito delle persone.

Comunichiamo infine la firma di un accordo per migliorare la sicurezza in caso di blocco ascensori con l’istallazione negli ascensori della sede di Tiburtina di telecamere che verranno attivate per associazione alla chiamata citofonica (nuovo impianto citofonico che verrà realizzato). Inoltre esclusivamente in caso di blocco ascensori le immagini verranno proiettate in tempo reale nei monitor della control room.

COMUNICHIAMO CON L’OCCASIONE CHE MARTEDI 18 FEBBRAIO P.V. PRESSO ORIZZONTE EUROPA SI TERRANNO LE ASSEMBLEE PER L’ILLUSTRAZIONE E LA VOTAZIONE DEL CCNL (DG e RETE) DALLE 9 ALLE 11 PER IL PERSONALE PART TIME DALLE 14:40 alle 17:00 PER IL PERSONALE A TEMPO PIENO.

Scarica Comunicato Ufficiale