EMERGENZA CORONAVIRUS: I SINDACATI SCRIVONO ALL’ABI

I SINDACATI CHIEDONO ALL’ABI PERMESSI RETRIBUITI PER I LAVORATORI CHE HANNO FIGLI STUDENTI COINVOLTI DALLA CHIUSURA  DELLE SCUOLE A CAUSA DELLA EMERGENZA SANITARIA

Ecco il testo della lettera:

Al Responsabile del CASL ABI
Dott. Salvatore Poloni

Nell’ambito degli interventi posti in essere a livello governativo al fine di gestire ed arginare le conseguenze della vasta epidemia causata dal Covid‐19 è certamente apprezzabile il contributo di ABI quanto alle misure di natura economico finanziarie a beneficio di cittadini e imprese coinvolti in via diretta dall’emergenza in corso.

Tuttavia, nel dare anche seguito ai temi della genitorialità già sviluppati nel nuovo CCNL di
Settore, i Segretari Generali delle cinque Organizzazioni Sindacali del credito, unitariamente

CHIEDONO,

al fine di favorire le esigenze genitoriali connesse alla contingente fase emergenziale, la concessione di giornate di permesso retribuite per tutte le lavoratrici/ lavoratori che abbiano uno o più figli frequentanti scuole di ogni ordine e grado coinvolti dalla chiusura degli istituti scolastici per effetto di ordinanze governative o territoriali legate all’emergenza sanitaria in corso sino alla cessazione della stessa, anche in via retroattiva, a far data quindi dalla promulgazione delle ordinanze di chiusura degli Istituti scolastici legate al contenimento della diffusione dell’epidemia.

 

Scarica la Lettera Ufficiale