TOSCANA: Mala tempora currunt!

Non avremmo mai voluto trovarci a scrivere questo comunicato, e d’altronde una quindicina di giorni fa nessuno si sarebbe aspettato un periodo simile. Non avremmo mai voluto trovarci di fronte al video di Munari che ringraziava i colleghi per il loro impegno… con quella commozione che ci ha ricordato tanto la Fornero.

Non avremmo mai voluto trovarci di fronte al continuo ripeterci da tutti i colleghi RETAIL, CORPORATE, RISCHI, CRSC, POLI DIRECT, PAC della Regione (spoiler: ormai di tutta Italia!!) che le pulizie non vengono fatte, né ordinarie né straordinarie, che non abbiano messo a disposizione dei colleghi gel disinfettante, mascherine e quant’altro possa far sentire tutelate le persone in questo momento.

Non avremmo mai voluto trovarci di fronte alla totale disorganizzazione nella gestione di questa emergenza: ci sono davvero comprovate motivazioni di necessità per lasciare un’agenzia aperta tutto il giorno? Per far spostare colleghi da una città all’altra? Per fare le OC? Non è pensabile che, a parte far gestire sommariamente il flusso della clientela in agenzia, la Direzione non si occupi dei colleghi della rete e del disagio che c’è anche in quelle che hanno il nuovo layout e sono dotate quindi di sliding doors. Come sempre la rete viene costantemente dimenticata eppure ci sembra che anche loro, con i loro sacrifici, siano tra quelli che portano la pagnotta a casa!

Non avremmo mai voluto trovarci di fronte al diniego della banca di concedere permessi retribuiti per chi, per esempio, ha i figli a casa chissà fino a quando!

Non avremmo mai voluto trovarci di fronte una Direzione che in questo periodo chiede obiettivi commerciali, incurante dell’emergenza sanitaria che sta attraversando il Paese: VERGOGNA!

Non avremmo mai voluto trovarci di fronte a una Banca che impiega una settimana per dare seguito solo ad alcune delle richieste del Sindacato, e far uscire un comunicato ancora penalizzante nei confronti di tutti i colleghi: abbiamo i mezzi e le disponibilità, come ci assicura l’AD, per sfruttare il lavoro agile. SFRUTTIAMOLO ED UTILIZZIAMOLO PER TUTTI dalla rete, al CRSC, al Polo Direct.

Ci aspettiamo risposte concrete da una banca che si dichiara responsabile e che in questo momento deve essere attenta alla salute dei suoi dipendenti, così elogiati da Munari, che a dispetto dei tempi che corrono si dedicano con abnegazione e grande senso di responsabilità alla clientela, le stesse prerogative che dovrebbe avere l’azienda nei loro confronti e che invece latitano. Di fronte alla salvaguardia della salute personale siamo tutti uguali, non possono essere accettate differenze di trattamento tra colleghi!

Scarica Comunicato Ufficiale