Puglia: Europa, Asia, Open doors during the week

Non si tratta dell’ennesima campagna sociale lanciata dall’azienda su echonet bensì dello scenario che caratterizza in questi tempi le agenzie di nuovo layout. Come se la carenza di organico, le continue pressioni commerciali e mettiamoci, perché no, anche la pandemia mondiale che attanaglia la rete non bastasse, ecco venir fuori in maniera preponderante l’ennesima incombenza per i colleghi: gestire il rapporto dipendente-cliente 1:1 come uno dei stupefacenti algoritmi bancari, per garantire le indicazioni dettate dai vari protocolli di sicurezza in primis quello Abi. Ma cerchiamo di fare chiarezza, almeno noi, su quello che succede. L’Abi ha fornito agli istituti del settore del credito regole precise per la tutela della salute. La nostra azienda ha recepito le indicazioni fornite emanando sia comunicati su echonet che documenti sulla valutazione rischi (DVR), l’ultimo pubblicato in data 5/11, dove viene esplicitamente detto: “L’accesso ai Clienti è previsto con la prescrizione di un solo Cliente per ogni Lavoratore presente e solo se accompagnati da un Lavoratore che lo accoglie all’ingresso; ai Clienti è richiesto di rispettare sempre la distanza minima di almeno 1 metro sia all’esterno sia per tutto il tempo di permanenza all’interno della Struttura. Tutti gli altri Clienti devono attendere all’esterno della struttura”. Così facendo ancora una volta l’azienda ha trovato il modo di scaricare sul dipendente le sue responsabilità. È impensabile sostenere che per quelle agenzie di nuovo layout, dotate di serrande e prive di bussole con comandi manuali, il collega debba garantire l’accesso one to one mentre magari è impegnato, una per tutte, a svolgere la sua frenetica attività commerciale. Non è concepibile che sia lasciato al libero arbitrio e alla fantasia del direttore, trovare soluzioni adeguate a tutelare la salute di tutti.

È ARRIVATO IL MOMENTO CHE LA BANCA FACCIA LA BANCA E DIA ISTRUZIONI PRECISE SU COME GESTIRE QUESTA SITUAZIONE.

Auspichiamo che le decisioni siano prese in tempi rapidi per non dover ancora una volta essere costretti a rincorrere un virus che già di per sé corre da solo.

Scarica il Comunicato Ufficiale