Buon Natale da Unisin Gruppo BNL

Carissime e carissimi iscritti,

Quello che abbiamo affrontato e che sta terminando è un anno che ha messo a dura prova tutti noi a livello personale e di qualità della vita, è anche un anno dove le abitudini sono state falciate dalla necessità di non ammalarsi e di non contagiare il prossimo, è infine un anno dove quello che si era soliti dare per scontato si è trasformato da un momento all’altro in un miraggio.

È quindi forte e facilmente comprensibile da tutti voi la nostra difficoltà nell’augurare come tutti gli anni un buon Natale, non è facile ma deve essere possibile e fattibile perché deve rappresentare per tutti noi un segnale di lotta e di resistenza dovuto anche per chi purtroppo ci ha lasciato spesso in assoluta e drammatica solitudine e lontano dagli affetti più cari.

Il nostro sindacato ha cercato in questo anno “horribilis” di non fare mancare a tutti voi la propria presenza pur tra mille difficoltà, il sindacato ed in particolare il nostro si nutre della vicinanza e del contatto fisico con i lavoratori, potete immaginare la nostra sofferenza nel dovere rispettare il necessario distanziamento.

Come sapete stiamo lottando con le unghie e con i denti contro un licenziamento senza precedenti e senza ragione ma pieno di “buchi neri” e di fatti inspiegabili, avvenuto a danno di uno dei colleghi più apprezzati e stimati da tutti noi e dalla clientela.

La promessa che facciamo a tutti voi, a noi stessi ed al mondo del lavoro è quella di non arrenderci fino a quando non sarà fatta giustizia, e sappia la banca sin d’ora che troveremo pace solo quando potremo rivedere il nostro caro collega di nuovo tra noi, pronto a lavorare assieme a tutti noi.

Anche quest’anno UNISIN gruppo BNL non farà mancare ai più deboli ed ai più sofferenti il proprio appoggio economico e la propria più profonda vicinanza e solidarietà.

Continua quindi l’adozione a distanza di Christiana Labo, la bambina che vive nella Repubblica Centrafricana, attraverso l’Associazione COOPI che le permette di proseguire il suo percorso scolastico.

In occasione quindi del Natale 2020 abbiamo deciso di sostenere queste meritorie Associazioni:

  1. D.I.RE (Donne in Rete contro la violenza) – Obiettivo fondamentale diventa così far conoscere e mutare nella società la percezione dell’entità e della gravità della violenza sulle donne, la sua collocazione nei crimini contro l’umanità, a prescindere dal colore e dalla nazionalità dell’uomo che la esercita e della donna che la subisce.
  2. PEACELINK – E’ un’associazione di volontariato nata su rete telematica. PeaceLink promuove dal 1991 la cultura della solidarietà e dei diritti umani, l’educazione alla pace, il disarmo, la cooperazione internazionale, il ripudio del razzismo e della mafia, la difesa dell’ambiente e della legalità.
  3. CESVI – Tra i tanti campi di intervento protegge la vita e la salute dei bambini poveri nel mondo attraverso le “Case del Sorriso”, strutture di aiuto e accoglienza che si trovano in sei Paesi ed inoltre interviene con progetti anche in Italia legati alla pandemia in atto.
  4. ARCA – Si occupa dei senzatetto. Aiutare significa 1)ascoltare chi abbiamo davanti, senza pregiudizio e con rispetto per la sua storia 2)dare assistenza attraverso beni semplici e primari come un letto, un pasto caldo e dei vestiti puliti 3)andare oltre l’assistenza, verso un futuro di autonomia e di assistenza sociale.