LA SASSATA WEB: FORMAZIONE: UN BENE PREZIOSO – N.34

FORMAZIONE: UN BENE PREZIOSO

di Sergio Sabatino


È di pochi giorni fa la firma del nuovo protocollo formazione. Il nuovo documento elaborato dopo mesi d’incontri e confronti Azienda – O.O.S.S. sarà in vigore fino alla fine del 2024.

Le principali novità riguardano essenzialmente la pianificazione, a cura dei responsabili gerarchici, in particolare per la formazione obbligatoria, preferibilmente nei primi mesi dell’anno, dello svolgimento della formazione. Alla pianificazione segue la relativa autorizzazione del responsabile gerarchico e la calendarizzazione dei corsi attraverso il ricorso agli strumenti informatici aziendali tempo per tempo disponibili (Outlook, agenda all’interno dell’applicativo BNL DESK).

Viene altresì ribadito che ove il singolo non sia in condizione di rispettare le tempistiche è impegno del responsabile gerarchico attivarsi per rimuovere eventuali ostacoli esistenti, provvedendo ad una ulteriore pianificazione ed assicurando l’effettivo svolgimento dei corsi formativi nel rispetto dei tempi stabiliti e degli orari di lavoro.

Dalla lettura degli articoli traspare che se da un lato l’acquisizione di nuove competenze e professionalità risulta essere per le Risorse un importante momento per la propria crescita personale e professionale e, per l’Azienda, fattore di arricchimento del Capitale Umano dall’altro il ruolo del responsabile gerarchico in tutte le fasi dell’iter resta fondamentale a garanzia del successo e del raggiungimento degli obiettivi formativi.

Ulteriore conferma dettata dai recenti protocolli in tema di flexible working è la possibilità di fruire della formazione e-learning/fad/webinair/virtual class room in occasione delle giornate di flexible working per coloro che sono abilitati a tale modalità di lavoro, fatta salva per il personale della rete che tale modalità possa essere svolta per un giorno al mese con un  massimo di dieci giornate annue e fermo restando la forte raccomandazione di svolgimento in aula per quei corsi che abbiano ad oggetto normative che prevedano sanzioni civili e penali per il dipendente.

Infine ritroviamo l’impegno dell’Azienda a mantenere costantemente efficienti le aule appositamente attrezzate  per la fruizione di formazione in modalità frontale ovvero remota; individuare nelle sedi presenti sul territorio nazionale idonee postazioni non a contatto con il pubblico per la fruizione della formazione e-learning; predisporre un avviso atto a informare colleghi e clienti circa lo svolgimento dell’attività formativa in corso che sarà cura della risorsa in formazione provvedere a posizionare in prossimità della postazione utilizzata.

Alla luce di quanto esposto possiamo affermare che gli strumenti per fare formazione in modo efficace   siano stati ulteriormente perfezionati e ad oggi il protocollo firmato in Bnl rappresenta un punto di riferimento per tante altre aziende del settore.

Resta ora a noi, alla nostra coscienza di lavoratori, far sì che venga applicato e nel caso si riscontrassero delle difficoltà in tal senso, i rappresentati sindacali saranno ben lieti di supportarvi nelle vostre segnalazioni.

Buona Formazione a tutti!