LA SASSATA WEB: LA CLASSIFICA DELLE ASSURDITA’ (capitolo II) – N.46

Stella Di Stefano e Alberto Forni

 

Abbiamo aggiornato ad aprile 2021 la nostra speciale classifica delle assurdità made in BNL. Vediamole insieme:

1° posto – NUOVO RIASSETTO DEL PAC
Ogni mattina in BNL, quando sorge il sole un manager si sveglia, sa che dovrà correre più del PAC se vorrà spezzettarlo e cambiarne la fisionomia, o non prenderà premi.
Ogni mattina in BNL, quando sorge il sole, il PAC si sveglia, sa che dovrà correre più del manager o verrà spezzettato per l’ennesima volta.
Ogni mattina in BNL, non importa che tu sia un manager o un PAC, l’importante è che cominci a correre.
2° posto – GESTORI O VEGGENTI??
Ancora non basta la situazione di agonia che vivono i Lavoratori della Rete quotidianamente dovuta alla carenza di organico e organizzativa e alle continue pressioni commerciali!!!
Da un po’ tempo qualche “MANAGER CRE… ATIVO” si è inventato la richiesta delle previsioni di vendita! Ne sentivamo proprio la mancanza in effetti quindi, cari colleghi concentratevi, mettete in campo le doti divinatorie, i fluidi magici e …  DATE I NUMERI!!
E se poi quel fluido magico non funziona? Se l’incontro con il Cliente non “frutta” gli esiti programmati? Cosa può succedere? Forse alla call/mail successiva il Gestore dovrà pure scusarsi di aver sbagliato le previsioni?
Tra l’altro avvisiamo tutti i colleghi che stanno per essere consegnate in tutte le agenzie circa 1.000 sfere di cristallo: fermi! Mettetele subito giù, non sono da lanciare in testa a chi ve le ha consegnate (che sappiamo bene non essere i Direttori di Agenzia…)!! Servono per le previsioni di vendita quotidiane, per aiutarvi appunto a… dare i numeri.
MA DANNO I NUMERI O SONO SERI?? LO RIBADIAMO…NON SI PUO’ FARE!!!!!
3° posto – ORGANICI AGENZIE: E A NOI CHI CI AIUTA??
Apprendiamo con stupore o meglio con orrore che, nel mezzo del momento “da delirio” che sta travolgendo le nostre Agenzie, BNL ha di nuovo deciso di rimpolpare la “task force” a supporto dell’Ufficio che lavora i mutui in accentrato delle Reti Terze (UFF. VALUTAZIONE CREDITI CANALI BNL) inserendo chi? Tenetevi forte! …Ma è ovvio, i Gestori della RETE!
Del resto sappiamo bene che già normalmente la Agenzie sono sovradimensionate, vero?
Figuriamoci in questo periodo nel quale, a causa dei tassi assolutamente competitivi, ci sono Gestori che arrivano ad avere 30/40 mutui da lavorare, le Agende imbottite di appuntamenti e l’operatività quotidiana che non svanisce per magia o solo perché BNL fa finta che non esista!
Ricapitolando, questi Gestori “prescelti” dovranno dedicarsi alla lavorazione delle pratiche di mutuo in modo da sgravare l’Ufficio interno che normalmente se ne occupa e che è in arretrato.
Ma era così difficile da prevedere che con i tassi attuali anche questo Ufficio avrebbe avuto un aumento considerevole di pratiche da lavorare?
E allora forse sarebbe stato opportuno aumentare l’organico dell’Ufficio senza infierire sulle Agenzie già sufficientemente provate dalla riorganizzazione.
Ancora una volta il nostro “brillante management” pieno di cre…ativi non è stato minimamente sfiorato dall’idea di organizzare seriamente il lavoro per tempo; è molto più semplice all’ultimo momento “pescare dalla rete”. E allora ci chiediamo: chi aiuterà le Agenzie da adesso in poi? Verrà creata un’altra task force??
4° posto – RECAP TOOL
Ecco la vera “supercazzola” dell’anno destinata a restare nelle parti alte della classifica per molto tempo (a meno che non decideremo tutti insieme di boicottarla, cosa che non escludiamo)! Evidentemente il problema più importante in BNL non sono gli organici da coma profondo, le esternalizzazioni di lavori delicatissimi, gli aspetti di compliance su cui si banalizza, no, il vero problema è far auto dichiarare ai lavoratori quanti pezzi hanno prodotto e in quanti minuti, un’ennesima deprimente ed inutile pressione per spingere a fare i numeri. La Quantità prima della Qualità. Questo è il messaggio che passa in una banca che fa di tutto per ridurre il numero dei lavoratori ed aumentare le lavorazioni fatte.
5° posto – LE LINEE GUIDA DI ABOUT ME
Ci domandiamo perché le abbiano fatte… per quale motivo abbiano messo là qualcuno a scriverle, per poi …disattenderle ovviamente. Certo, perché le regole in BNL valgono a senso unico e a giornate alterne.
Un esempio su tutti: le linee guida di ABOUT ME prevedono un “feedback continuo e costruttivo orientato allo sviluppo di ogni collaboratore”, inoltre raccomandano “almeno un feedback per trimestre” a maggior ragione se il rendimento del singolo sta scendendo così da permettergli di apportare miglioramenti. Invece molti colleghi che hanno subito abbassamenti nella valutazione, non hanno ricevuto nessun feedback, altri addirittura ne hanno ricevuti di positivi prima di ricevere l’abbassamento. E meno male che le stesse linee guida a pag 3 recitano testualmente: “2020, ANNO PARTICOLARE”. Questo “principio cardine” (c’è scritto proprio così!) è stato ripreso da SOFIA MERLO, Responsabile Risorse Umane MONDO del gruppo BNPP che nel corso di un incontro sindacale a livello europeo ha dichiarato “Questa campagna di valutazione delle performances dovrà tenere conto delle circostanze specifiche di quest’anno (leggesi emergenza Covid), con un APPROCCIO POSITIVO”. Ma forse qualcuno in Italia il francese lo mastica poco…
E poi si sa, nel buio tutti i gatti sono leopardi.
6° posto – MY (IM)MOBILITY RELOADED 
Ci risiamo…
La BNL ci aveva preannunciato che la
proceduta My MOBILITY sarebbe stata modificata per meglio adeguarla anche alle esigenze di cambiamento dei Lavoratori. E infatti… si è visto!!!
Le posizioni PRIME sbandierate dalla Banca (per le quali ci si può candidare liberamente) alla fine sono nella quasi totalità posizioni di tipo “commerciale” sia nel Retail che nel Corporate.
Si tratta infatti in gran parte di PA, GESTORI IMPRESE, RESPONSABILI RELAZIONI CORPORATE, GESTORI DIRECT ecc. Quindi, siccome la maggior parte delle richieste di mobilità funzionale sono proprio per uscire da ruoli di tipo commerciale, diciamo che servono davvero a poco!!!
Per il resto rimangono ben piantati tutti i paletti che abbiamo sempre evidenziato ovvero l’impossibilità per chi è titolare di portafoglio di candidarsi per ruoli di altro genere e non commerciali… (oltre ai 24 mesi di permanenza nel ruolo e agenzia). Quindi poco è cambiato nonostante il restyling e, per chi lavora in Rete, resta sempre l’ergastolo!
Insomma, per capirci, il nuovo my mobility sembra una persona che si è truccata, ma non lavata!
LA PUZZA SI SENTE SEMPRE!!
7° posto – LISTA DI SORVEGLIANZA – (CASE) EX VIGILANCE
Stupisce come sulla nuova procedura Vigilance non si siano fatti dei corsi, neanche on line. Eppure è materia delicatissima e strategica. La nuova procedura in uso è tutta in inglese e, quando c’è un dubbio sul nome di qualche fornitore o di una nave utilizzata nella spedizione della merce, diventa veramente complicato capire come procedere. Su questi temi delicatissimi e strategici, perché la Banca è così superficiale? Si concentra su “supercazzole” come il Recap tool per poi snobbare aspetti ben più importanti. Ma dobbiamo essere noi a dirvelo (e a ridirvelo, e a ridirvelo, e a ridirvelo)…??
8° posto – LA BARZELLETTA DI ASSAGO
Ormai è diventato il segreto di Pulcinella. Tutti sanno che prima o poi i lavoratori di Milano Deruta ci andranno, ma l’ufficialità non è stata ancora stata data. Ci domandiamo quando, secondo lor signori, saremo “meritevoli”, (anche per un discorso di trasparenza), di ricevere questa notizia choc. Se ci dite la data, ce la segniamo così il giorno in cui ci darete ci ricorderemo almeno di fingere di cadere dal pero.
9° posto – LA PASSWORD PER ENTRARE NELLA FORMAZIONE
Fa sorridere il fatto che, per entrare nella propria FORMAZIONE per fare i corsi, occorra user+password. E perché?? C’è forse il rischio che qualche collega “bricconcello” entri e li faccia al posto tuo togliendoti così il piacere di seguire queste interessantissime pillole formative sui massimi sistemi (e MAI PERTINENTI ALLA TUA LAVORAZIONE!!)? Vogliamo tranquillizzare la Direzione: questo rischio non c’è. E’ già pesante sorbirsi i propri di corsi, figurarsi quelli del collega affianco. Fidatevi…