Report di sostenibilità BNL: Banca ideale vs Banca reale

Avvicendamento Relazioni Industriali
Responsabilità sociale d’impresa
Provvedimenti disciplinari

 

Il 13 maggio scorso, nel corso dell’incontro programmato sulla presentazione del Bilancio sociale BNL 2020, è stato ufficializzato un importante cambio di responsabile al vertice delle…

Relazioni Industriali

A poche settimane dal cambio del responsabile da Roberto Quinale a Federico Maracci, ci troviamo oggi con un nuovo avvicendamento. Pur essendo pienamente consapevoli dei disagi che tutto ciò ogni volta comporta nello svolgimento delle trattative con l’Azienda, tenevamo a salutare e ringraziare Federico Maracci per questo periodo durante il quale, nonostante i normali e sani attimi di tensione, siamo riusciti comunque a siglare accordi importanti per tutti i colleghi di cui vi abbiamo parlato abbondantemente negli ultimi comunicati.

Allo stesso modo diamo il benvenuto a Carlo Fazzi nella consapevolezza e nell’auspicio che si continui a percorrere la via intrapresa nell’inte-resse di tutti i colleghi.

Bilancio Sociale

Come ogni anno la BNL pubblica il suo Report di sostenibilità con gli obiettivi, l’inclusione degli impatti sociali e ambientali (trovate i dati completi su Echonet) che dimostrano quanto la BNL prenda sul serio la “responsabilità delle imprese per il loro impatto sulla società”, come definito dall’Europa.

Anche se i dati sulla diversità e l’inclusione non sono ancora raggiunti pienamente, esprimiamo apprezzamento per il lavoro svolto teso a sviluppare comportamenti migliori verso l’intera società.

Il Sindacato, rappresentando in prima istanza gli interessi dei lavoratori, esprime soddisfazione per il recupero del dato relativo al ruolo svolto dalle Organizzazioni Sindacali nel governo del Fondo Pensione e nella gestione della Cassa Sanitaria, ambiti nei quali è costante la ricerca di migliori condizioni a favore dei lavoratori.

Come per la Banca del Tempo Solidale che, oltre alle giornate retribuite a disposizione dei colleghi che si impegnano in attività di volontariato, è stata usata anche come misura emergenziale per le famiglie dei colleghi in difficoltà durante la pandemia.

Le scriventi Organizzazioni hanno inoltre proposto per il futuro una sede di contatto, per il tramite della funzione Relazioni Industriali, che preceda la pubblicazione del Report, limitatamente alle materie di comune interesse.

Provvedimenti Disciplinari

Durante l’incontro ci sono stati comunicati i dati generali relativi alle contestazioni ed ai provvedimenti disciplinari dell’anno 2020 per un totale di 76 di cui:
• 13 chiusi senza seguito;
• 10 archiviati con ammonimenti extra disciplinari;
• 8 rimproveri verbali;
• 23 rimproveri scritti;
• 19 sospensione dal servizio e dal trattamento economico;
• 3 licenziamenti.

Le 53 sanzioni disciplinari sono distribuite per macro aree come segue:
• 37 in Rete (aggregati rete, retail e private);
• 7 nei Pac;
• 9 in Direzione generale.

Abbiamo fatto notare all’Azienda che i dati evidenziano come quasi il 70% dei provvedimenti accordati sia verso i colleghi della Rete, incidenza che, se letta anche rispetto alla numerosità dei colleghi della struttura, è ancora maggiore. Abbiamo altresì rappresentato come questo dato sia frutto di continue pressioni che genera un clima di lavoro non certo ideale.

Fermo il punto che a nostro avviso il provvedimento disciplinare è uno strumento che andrebbe utilizzato solo in rari casi gravi (e 53 casi in un anno ci sembrano molti), non vorremmo che si trasformasse in ulteriore strumento di pressione verso i colleghi.

Abbiamo anche ribadito che non si ravvisa omogeneità di trattamento tra i colleghi che affrontano un “incidente di percorso” e quelli che avrebbero avuto un comportamento non in linea con le normative vigenti; alla stessa stregua non si interviene verso i responsabili o le procedure che, in alcuni casi, hanno contribuito a provocare o causare quei comportamenti dannosi per la Banca.

L’Azienda non è in grado di fornirci il dato su quanti provvedimenti abbiano avuto come concausa le pressioni commerciali o quanti provvedimenti siano stati erogati a responsabili che hanno esercitato pressioni commerciali nei confronti di colleghi!

Troviamo che ci sia possibilità di enorme miglioramento per colmare la distanza che ancora separa la Banca ideale descritta nel Report di sostenibilità, dalla Banca reale che viviamo quotidianamente

 

Scarica il comunicato