INCONTRO CON LA DIREZIONE TERRITORIALE

LAVORI IN CORSO, IMPEGNI A BREVE

In data odierna 21 maggio si è tenuto un incontro a livello regione Lombardia con la Banca che consideriamo positivo sia per i dati forniti che per la qualità del dialogo sulle problematiche emerse.

E’ stato presentato il nuovo perimetro di risorse umane nel territorio Nord Ovest che ha visto alcuni cambi di portafogliazione tra i vari gestori, un report sulla formazione e un’informativa relativa agli organici.

L’incontro è stato un momento di confronto anche su tutte quelle tematiche che ogni giorno ci vengono rappresentate dai colleghi/e e su tutte le relative criticità.

FORMAZIONE

L’azienda ci ha presentato i dati consuntivi della formazione fruita nel corso del 2020: il dato del 99,2% esprime la percentuale di risorse che hanno fruito di almeno un corso, per 122 contenuti formativi per una media di 49,1 ore.

Più volte su questo tema è stata evidenziata la difficoltà della programmazione dei corsi in quanto a tempo e spazio necessari per una corretta fruizione. Rimane sempre fondamentale il tema del contenuto dei corsi che non sempre è attinente al ruolo ricoperto.

Ricordiamo ai colleghi che l’accordo sindacale prevede per il personale della rete/agenzia la possibilità di un giorno al mese di smart working proprio per poter fruire della formazione obbligatoria.

ORGANICI

• Nel periodo estivo (dal 9/8 al 21/8) chiuderanno 18 succursali della Lombardia;
• Non sono previste chiusure definitive di agenzie;
• L’agenzia di Gorgonzola non avrà più il servizio di cassa. Resta però a carico dei colleghi il caricamento del bancomat;
• Su Milano ci sono 4 T.D. in fase di inserimento definitivo (hanno già superato l’assessment)
• 11 stagionali verranno inseriti nel periodo tra giugno e settembre per un periodo di 2/3 mesi (vedesi tabella sotto riportata). Si ricorda che tali lavoratori NON possono gestire i mezzi forti.
• Abbiamo segnalato le carenze di organico della Rete, in modo particolare le situazioni più gravi. Su tali criticità la Banca ci ha informato che sono in corso le delibere per le coperture delle posizioni scoperte.
• In merito alle stabilizzazioni dei tempi determinati all’Apac, che hanno subito una proroga da gennaio a giugno, la Banca ad oggi non ha ancora preso decisioni.
• 4 stabilizzazioni nella Divisione Corporate: 3 nel segmento Mid e 1 al Large Corporate.

 

AGENZIE:
DETTAGLIO INSERIMENTO DEGLI 11 STAGIONALI (durata prevista 2/3 mesi da giugno a settembre)
PAC:
DETTAGLIO INSERIMENTO INTERINALI, T.D. E STAGISTI
MILANO AG 1, MILANO AG 2, MILANO AG 4, SEREGNO, PESCHIERA B., VOGHERA, CREMONA, LECCO, BUSTO ARSIZIO, TREVIGLIO E CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. 9 EIR, 2 FLUSSI, 5 INVESTIMENTI, 4 PRODOTTI, 9 TRADE, 2 CONTAB. CONTROLLI
TOTALE: 31

L’auspicio è che i nuovi ingressi previsti possano tutti concretizzarsi.

 

PRESSIONI COMMERCIALI

Ogni giorno la Banca ci invia messaggi sotto forma di articoli o video che parlano di cambio culturale, che mettono al centro il collega, che sottolineano l’importanza dell’ascolto e della valorizzazione del personale. Chiediamo che siano davvero messi in atto questi valori e che non rimangano solo argomentazioni teoriche.

Non comprendiamo quale sia la finalità di riunioni di lavoro che hanno il solo scopo di ledere la dignità professionale dei colleghi, di farli sentire inadeguati, di richiedere oggi per domani quante polizze si venderanno, di spingerli alla vendita a qualsiasi costo perché bisogna fare budget.

Abbiamo ribadito all’Azienda il rispetto degli accordi sindacali, sia di settore che interni alla stessa BNL, in materia di pressioni commerciali.

APPALTI

Attendiamo da tantissimo tempo un incontro su questa delicata tematica a cui teniamo in modo particolare e di cui abbiamo più volte incalzato la Banca per avere aggiornamenti in merito alla durata dei contratti, agli FTE coinvolti, alle nuove lavorazioni esternalizzate ecc..

La Banca ci ha confermato che sarà organizzato non oltre fine luglio un incontro a livello nazionale e successivamente anche a livello territoriale, essendoci un impatto forte sulla nostra piazza sia in termini di quantità sia di qualità del lavoro appaltato.

STRAORDINARI

Dopo un controllo degli straordinari effettuato a metà aprile 2021, per il periodo che va da novembre 2019 a febbraio 2021, emergono due dati sconcertanti:
– il DPAC Milano ha effettuato 4.159,5 ore
– la Rete (tutte le agenzie) + il Polo Direct ne ha effettuate 351,5

Ci sembra paradossale la differenza tra i due dati.

Dobbiamo dedurre che nelle agenzie, perennemente sotto organico e sotto costanti pressioni di vendita, si faccia davvero meno straordinario?

Poiché da un anno nel mondo Pac gli straordinari, in particolare quelli del sabato, sono diventati una costante (anche per l’aumento delle lavorazioni connesse al periodo pandemico) abbiamo chiesto alla Banca se non sia il caso di rivedere l’organizzazione degli uffici più impattati da questo fenomeno.

ASSAGO

La Banca ci ha segnalato che stanno definendo i dettagli del progetto e le previsioni sono di poter comunicare ufficialmente le decisioni in occasione della presentazione del nuovo piano industriale.

RECAP TOOL

A breve la Banca farà partire in tutte le UP questo SUO progetto di rendicontazione individuale che non sarà più in forma anonima e aggregata, ma nominativa.

Ribadiamo ancora una volta che QUESTA INIZIATIVA NON E’ AFFATTO CONDIVISA DAI SINDACATI CON I QUALI NON SONO MAI STATI FIRMATI ACCORDI.

Siamo contrari per i tantissimi motivi già espressi in diversi comunicati usciti anche su altre piazze.

Abbiamo ritenuto di chiarire ancora una volta questo aspetto in quanto qualche giorno fa in un UP del Trade il responsabile dell’ufficio ha inviato una mail ai propri addetti con oggetto R: RECAPTOOL scrivendo testualmente:

“…….. ci ha confermato che la Direzione ha già avuto degli incontri con le organizzazioni sindacali in merito e non ci sono motivi ostativi all’esecuzione dell’attività”.

Nonostante ci siano stati più incontri sull’argomento, anche alla presenza di chi ha ideato il progetto, non c’è mai stata da parte delle organizzazioni sindacali alcuna accettazione dello stesso.

La Direzione ha compreso la nostra segnalazione senza sollevare obiezioni, motivo per il quale interverrà nuovamente per un chiarimento definitivo sulla questione.

Su recap tool vogliamo dare anche una notizia che interesserà sicuramente tutti:
chi si rifiuterà di compilarlo non rischierà l’apertura di un procedimento disciplinare! La compilazione resta un’attività solo “fortemente consigliata” dalla Banca.
Potrebbe sembrare banale, ma ……

Non consideriamo concluso questo argomento, ma continueremo la “battaglia” per sostenere le nostre motivazioni.

Rispetto al passato constatiamo dei passi in avanti su alcune tematiche, su altre c’è ancora molto da fare.

Scarica il comunicato