DIARIO DI INIZIO ESTATE

L’estate sta iniziando, e le Pressioni Commerciali non si placano, a dispetto dei nostri ripetuti interventi. La temperatura nella Rete è già salita nonostante il meteo inclemente di questo fine maggio e forte è la preoccupazione per il prossimo periodo di ferie estive, durante il quale l’assenza legittima di personale porterà certamente ad esasperare ancora di più gli animi.

Peraltro, sembrerebbe che la panacea di tutti i mali “commerciali” sia la lavorazione delle OC. Le cosiddette Opportunità Commerciali, estrazione di liste di clienti che una volta contattati magicamente effettuerebbero, in maniera meccanicistica, l’immediata sottoscrizione dei prodotti offerti. Naturalmente quanto precede si scontra con altre variabili non ultime la volontà della clientela di prendere i suoi tempi di riflessione o di avere strategie diverse per la gestione dei loro patrimoni. Altro problema è che l’algoritmo di estrazione delle cosiddette OC tende a presentare quasi sempre gli stessi nominativi, che dovrebbero essere da noi contattati con frequenze simili a quelle di veri e propri “stalker”.

Non è nostra intenzione discutere il modello di servizio, che sicuramente ha margini di miglioramento, ma la personalizzazione che viene attribuita da molti Direttori alla pressante lavorazione delle OC che troppe volte va a ledere non solo l’aspetto professionale ma anche, e soprattutto, l’aspetto umano delle colleghe e dei colleghi: ciò è del tutto inaccettabile.

A tale proposito segnaliamo la recrudescenza delle pressioni esercitate sul comparto Small Business, dove i gestori sono chiamati a raggiungere obiettivi elevatissimi, che possono diventare irraggiungibili considerata la crisi pandemica in atto.

Concludiamo con una nota di speranza, augurandoci che l’estate porti consiglio, ed una di amarezza rilevando che mentre a noi è stato chiesto il cambiamento nella Banca nel mondo che Cambia, e che abbiamo effettuato, il nostro management non cambia mai lo stile direttivo e oppressivo che da anni è sempre lo stesso.

Scarica il comunicato