Lettera Congiunta ABI-OSL a INPS e ADE

Dott. Ernesto Maria Ruffini
Direttore dell’Agenzia delle Entrate
Via Giorgione, 106 00147 Roma
entrate.segreteriadirezione@agenziaentrate.it

Dott.ssa Gabriella Di Michele
Direttore Generale dell’INPS
Via Ciro il Grande, 21 00144 Roma
direttoregenerale@inps.it

 

Dalla fine di aprile sono stati inviati da parte dell’Agenzia delle Entrate ad un’ampia platea di soggetti, ex dipendenti delle aziende di credito – percettori dell’assegno straordinario per il sostegno del reddito previsto dal Fondo di solidarietà di settore di cui al Decreto Interministeriale 28 luglio 2014, n. 83486 – avvisi bonari di riliquidazione dell’Irpef relativa agli importi percepiti a tale titolo nell’anno 2016.

Tale iniziativa si pone in contrasto con le previsioni che regolano la determinazione dell’importo dell’assegno netto e applicate costantemente da vent’anni (il citato Fondo – costituito con DM n. 158/2000 e oggi regolamentato dal D.I. n. 83486/2014 – è operativo sin dal 2000).

Quanto sopra ha quindi comprensibilmente generato una situazione di preoccupazione nei lavoratori destinatari degli avvisi bonari (richiesti di “decidere” in tempi stretti relativamente ad una vicenda caratterizzata da forte discontinuità, incertezza e complessità).

Alla luce delle considerazioni esposte e in assenza di qualsivoglia modifica normativa, chiediamo che da parte Vostra venga valutata l’adozione di un provvedimento generale – anche per una esigenza di uniformità sul territorio nazionale – di sospensione degli effetti degli avvisi bonari medesimi, così da consentire la revisione della situazione determinatasi al fine di restituire piena fiducia nell’ammortizzatore sociale di settore che ha consentito e continua a consentire la gestione socialmente sostenibile degli articolati processi di trasformazione delle banche e – si sottolinea – senza oneri per la fiscalità generale.

Nel ringraziare per l’attenzione e nel restare a disposizione per ogni opportuno approfondimento, inviamo i migliori saluti.

Scarica la lettera