#StrongerTogether?

900 lavoratori fuori da BNL, è questo il vero obiettivo di…

Winner, Stronger, Wonder, parole d’ordine che evocano una retorica bellicista in salsa verde, o green per i più ingaggiati, che appiattisce la narrazione aziendale al livello di un fumetto di Supereroi.

Cento anni di storia meriterebbero più rispetto.
Più considerazione meriterebbe anche la nostra storia più recente , le glorie, le miserie, dallo scandalo di Atlanta, alla privatizzazione, dalla resistenza ai furbetti del quartierino, alla acquisizione da parte di Bnpp.

La lotta per la sopravvivenza che da decenni questa comunità aziendale sostiene in difesa della propria identità ed integrità lo richiedono.
I Consiglieri di amministrazione, l’AD e i massimi vertici aziendali sono chiamati da queste Organizzazioni Sindacali a ricordare e a rispettare questa nostra storia.

Rivolgiamo, dunque, un appello a tutti i membri del Consiglio di Amministrazione, che si riunirà nei prossimi giorni, a valutare bene prima di assumere decisioni, come l’espulsione dal gruppo di 900 colleghe e colleghi, che rappresenterebbero un tragico deragliamento dai binari dalla storia della nostra azienda e che condurrebbero direttamente verso una pressoché inesorabile condanna dai tribunali inevitabilmente aditi, come insegna la recente giurisprudenza in materia.

Scarica il comunicato