LA SASSATA WEB: LA GRANDE FUGA – N.57

di Stella Di Stefano e Veronica Tei

 

Con grande tristezza e preoccupazione dobbiamo registrare una sequela di dimissioni di giovani colleghi BNL operanti in una Regione del nord … sempre quella … quella dove in alcune riunioni i Lavoratori vengono definiti inadeguati dal Vice “mega” Direttore regionale “galattico”.

Le dimissioni impattano un po’ tutti i ruoli, ma in modo particolare si stanno verificando nel ruolo di Gestore Small Business.

Straaaano! Chi l’avrebbe detto!

Come mai accade tutto ciò??

Forse perché i colleghi che svolgono questo ruolo facilmente vengono destinati a sedi di lavoro che sono dall’altro capo della Regione rispetto alla loro residenza?

Forse perché si viene adibiti al ruolo di GSB senza neppure un giorno di formazione vera?

Forse perché la carenza di organico, che affligge tutta la Banca, per il ruolo di GSB è a dir poco spaventosa??

Forse perché le pressioni sono asfissianti??

Forse perché la mancanza di prospettiva e crescita professionale, oltre che di riconoscimento del lavoro svolto nelle condizioni che abbiamo sopra descritto, è insopportabile?

Forse perché davvero le ormai famose call “one to one” sono state così stimolanti?

Forse perché le esigenze personali sono state sempre ascoltate o forse perché non vengono prese in considerazione perché prevale sempre l’interesse dell’azienda?

Tanti forse (si fa per dire..) e un certezza… la certezza di rispedire NUOVAMENTE al mittente la definizione di inadeguati!

E precisiamo che tutto questo avviene in una azienda che, ancora una volta nel 2021, ha ricevuto la certificazione di top employers!????

Nonostante l ‘operato di alcuni manager, i Lavoratori con il loro grande impegno, senso di responsabilità e attaccamento al lavoro, hanno permesso a BNL di raggiungere anche nel primo semestre del 2021 dei risultati apprezzabili che la stessa Azienda ha sventolato ai 4 venti salvo poi ringraziare tutti attraverso la decisione di procedere alla cessione di 800 Lavoratori !!

Scappano i giovani, scappano colleghi che hanno acquisito una certa professionalità e altri 800 Lavoratori dovrebbero essere ceduti …

MA CHE FUTURO SI VUOLE DARE ALLA BNL???

Non vorremmo dover raccogliere i cocci della NOSTRA azienda quando l’ennesimo manager, avrà avuto l’ennesima “ideona” che si sarà rivelata un fallimento!

“Ideone” che si sono susseguite negli anni, tutte legate tra loro da un’unica logica/ottica di breve periodo: OTTENERE PROFITTI NEL BREVE, SENZA PROSPETTIVE DI LUNGO PERIODO.

E’ possibile ancora invertire la rotta … fermatevi!