AST: È INIZIATO LO STATO DI AGITAZIONE!

In data 5 marzo si sono tenute due assemblee unitarie su tutto il territorio nazionale che hanno registrato un’adesione e partecipazione altissima pari a circa 1’80% dei lavoratori.
Nelle Assemblee è emersa la chiara volontà di tutti i dipendenti di dare una risposta forte: SCIOPERARE contro la continua delocalizzazione delle attività di BNL in Romania e contro il mancato rispetto da parte dell’Azienda degli accordi e delle informative sindacali che prevedevano la reinternalizzazione di parte delle attività ad oggi affidate a fornitori esterni ed il blocco dell’invio di nuove attività all’estero.
Pertanto, è stato avviata da tutte le OO.SS l’apertura dello STATO DI AGITAZIONE, attraverso l’iter di proclamazione dello sciopero che prevede in ambito ABI un tentativo di conciliazione tra le parti che scadrà il 13 marzo prossimo.
I lavoratori chiedono, il blocco definitivo della Delocalizzazione in Romania e la reinternalizzazione delle attività presso terze parti per salvaguardare le proprie competenze e professionalità che vengono continuamente banalizzate!!!
In questo momento delicato chiediamo categoricamente a tutti i lavoratori di non fare straordinari sia settimanali che di sabato!
Il prossimo lunedì 11 marzo si terrà un incontro urgente per cercare, all’interno del tentativo di conciliazione previsto nell’iter di indizione di sciopero, una soluzione accettabile sul tema delle delocalizzazioni.
Vi terremo aggiornati.
Assago, 8 marzo 2024
RR.55.AA. AST
FABI-FIRST CISL-FISAC CGIL- UILCA-UNISIN