BNL: LEGITTIMO IL NUOVO SCIOPERO DEL 24 GENNAIO PROSSIMO.

“Dopo la massiccia adesione allo sciopero del 27 dicembre scorso e in vista della
nuova giornata di sciopero proclamata per il prossimo 24 gennaio, BNL incassa un
colpo anche dalla Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero
nei servizi pubblici essenziali” dichiarano le Segreterie Nazionali di Fabi, First/Cisl,
Fisac/Cgil, Uilca e Unisin commentando la pronuncia della Commissione, che ha
dichiarato legittimamente proclamato il nuovo sciopero
“La BNL, non essendo riuscita a boicottare lo sciopero di dicembre con mille ostacoli
pretestuosi, in questa occasione si è mossa d’anticipo ricorrendo alla Commissione
di garanzia e cercando di impedire o limitare l’azione di protesta ricorrendo a cavilli
che, ad esito della pronuncia dell’autorità indipendente, si sono rilevati inconsistenti.
Lo sciopero è stato legittimamente proclamato”.
“Lunedì l’adesione allo sciopero dovrà segnare un punto fondamentale in questa
lunga vertenza: a breve inizierà la procedura per la cessione di ramo del back office,
dopo che quella relativa all’IT si è conclusa senza accordo, e come Sindacati
ripartiamo dalla nostra ferma richiesta di un confronto volto alla ricerca di soluzioni
complessive per tutte le questioni aperte”.
Unico diverso scenario possibile in caso di rottura definitiva è la prosecuzione, senza
limiti temporali e senza esclusione di colpi, della mobilitazione che proseguirebbe
anche nelle aule dei tribunali”.

Scarica il comunicato stampa