NUOVI SPAZI – Incontro OO.SS. con l’azienda su Assago e Milano

A seguito delle reiterate segnalazioni delle scriventi O.O.S.S. sulle numerose criticità emerse dai lavoratori e dalle lavoratrici del nuovo sito di Assago e della Rete di Milano, giovedì 12 e venerdì 13 maggio uu.ss. si sono tenuti gli incontri tra le OO.SS. e l’Azienda

ASSAGO
E’ stato sottoscritto il primo accordo locale che prevede il mantenimento del 7 dicembre, Sant’Ambrogio, come giornata del Santo Patrono e il mantenimento della pausa pranzo a 45 minuti, accogliendo le richieste dei colleghi.
A poco più di un mese dal trasferimento nel nuovo palazzo di Assago, e dopo ripetute denunce da parte delle OO.SS. e degli RLS, sui disagi per le postazioni di lavoro le nostre richieste hanno avuto riscontro positivo: la presenza per bench sarà rimodulata da 8 a 6 persone.
Durante l’incontro l’Azienda ci ha comunicato il trasferimento di ulteriori 88 colleghi da palazzo Diamante verso Assago, utilizzando la logica di trasferire nel nuovo building gli uffici che non hanno relazione diretta con la clientela. Il moving dovrebbe partire la prima settimana di luglio e vedrà coinvolti i seguenti uffici:

  • Direzione rischi
  • Direzione finanziaria
  • Direzione IT
  • Compliance
  • Inspection General HUB Italy
  • Check Control executions competence (controlli)
  • HR selezione e HR business partner

A seguito dell’inserimento di questi nuovi uffici sarà prevista una riorganizzazione degli spazi con l’aggiunta di un nuovo piano per la BNL: il livello 6.
Pertanto verrà rivista la distribuzione degli spazi in base alle diverse tipologie di lavoro degli uffici, con l’utilizzo all’occorrenza anche delle sale riunioni.
Abbiamo ribadito all’azienda che comunque l’utilizzo dello smart working è volontario e questo strumento non deve diventare l’alibi per giustificare soluzioni restrittive di postazioni di lavoro.

La rimodulazione dei bench e degli spazi avverrà in concomitanza con l’arrivo dei nuovi colleghi pertanto, in attesa del moving, abbiamo esortato l’Azienda a valutare nell’immediato una soluzione provvisoria, soprattutto laddove è prevista la presenza al 100% e l’attività comporta un grande utilizzo di modulistica cartacea.

PARCHEGGI
Ad oggi i parcheggi assegnati a BNL sono utilizzati senza un preciso criterio, determinandone un uso che non permette l’efficientamento degli spazi. Le OO.SS. hanno richiesto regole precise di utilizzo che devono essere segnalate alle singole direzioni e ai colleghi. Le stesse dovranno essere rispettate evitando, come spesso avviene, di farsi delle regole a proprio piacimento. Inoltre, per evitare di vedere posti inutilizzati, è stato proposto di adottare una metodologia di prenotazione simile a quella che sarà adottata per l’occupazione dei posti di lavoro.
In merito ai parcheggi comunali sotto il palazzo ad oggi non sussiste, così come ci era stato comunicato dall’Azienda, una convenzione. Pertanto è stato sollecitato un intervento in tal senso.

BANCOMAT
A breve nelle vicinanze del building sarà installato un Bancomat BNL. Questa soluzione è stata adottata seguendo una mera logica commerciale. Le OO.SS. richiedono invece, in un’ottica di attenzione alle persone, un bancomat anche all’interno del palazzo.
RISTORAZIONE
Abbiamo ribadito all’Azienda la necessità di avere maggiori spazi per il ristoro, utilizzabili dalle 12:30 alle 14:30. La sola area break per piano non è capiente per soddisfare tutte le esigenze. Per questo motivo è stato richiesto di proseguire con l’utilizzo di spazi dedicati ampliandone la capienza, anche adibendo alcune sale riunioni per piano o soluzioni alternative.
E’ stata dedicata una pagina echonet alle convenzioni con gli esercizi di ristorazione ad oggi in essere: https://echonet.bnpparibas/it/everyday-life/assago-milano. Al momento esiste solo una convenzione con “I fratelli la Bufala”.
Le OO.SS. hanno anche richiesto, per adeguare i servizi della struttura a quelli di Diamante e Tiburtina, la predisposizione di uno spazio bar.

CONTRIBUTO
In merito alla possibilità di ottenere un ristoro da parte dell’azienda per il recente trasferimento da Milano ad Assago le OO.SS. ricordano ai colleghi che è in corso un confronto con l’azienda.

SICUREZZA
Rimangono ancora aperti i seguenti temi: presenza del defibrillatore, allestimento per piano delle cassette di pronto soccorso e il percorso di accesso per le ambulanze.

MILANO
PRESSIONI COMMERCIALI E DIMISSIONI GESTORI SMALL BUSINESS
Le OO.SS. hanno posto l’attenzione sulle numerose dimissioni da parte dei gestori Small Business, mettendole in relazione tra l’altro ai carichi di lavoro e alle crescenti e costanti segnalazioni da parte di tutti i colleghi delle continue pressioni commerciali. L’Azienda ha negato qualsiasi relazione di causa ed effetto tra i due fenomeni.
Il tema delle pressioni è purtroppo un tema di grande attualità su tutta la Rete ed è di forte impatto su tutti i gestori delle agenzie e del Direct. Costantemente segnaliamo alle Risorse Umane del territorio i casi più gravi, che si risolvono solo per brevi periodi e successivamente riprendono le “scorrette pratiche”.
Il problema quindi permane in tutta la sua gravità e non può essere giustificato da una mancata comprensione delle direttive aziendali da parte dei singoli direttori responsabili.
Le OO.SS. hanno ribadito con forza la necessità da parte dell’Azienda di rispettare le regole contenute anche nel protocollo sulle pressioni commerciali.

DIRECT
Le OO.SS. hanno ribadito all’Azienda la richiesta dei lavoratori, in ottica del rispetto del bilanciamento dei tempi di vita e di lavoro, di rimodulare i turni, riducendo la frequenza dei sabati lavorativi e dei turni pomeridiani in favore di quelli mattutini evitando, inoltre, le combinazioni di tre settimane consecutive con il turno di pomeriggio.
E’ stato chiesto, inoltre, di abbinare il turno di sabato solo ed esclusivamente all’orario settimanale mattutino e di reinserire la flessibilità oraria in ingresso di mezz’ora.
Inoltre è stata ribadita la necessità, già condivisa con i responsabili del Polo Direct, di utilizzare una sala adibita ad “area break” all’interno dei locali di Via Roggia Scagna per poter consumare i pasti.
E’ stata chiesta una verifica sul pagamento dei ticket ai lavoratori in presenza di turno al sabato.

Infine per i gestori Direct è stata sollecitata nuovamente una normativa dedicata, necessaria per mitigare i rischi operativi connessi al ruolo.

Le OO.SS. pur apprezzando il passo in avanti fatto dall’Azienda, ritengono che siano ancora tante, troppe, le criticità da risolvere, per questo continueranno a monitorarle finché non avranno piena risoluzione. La salute psicofisica dei nostri colleghi e le condizioni di un corretto modo di lavorare sono le nostre priorità.

Milano, 23 maggio 2022 OO.SS. MILANO E ASSAGO

Scarica il comunicato