Salute e sicurezza devono essere la priorità

La Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro è stata istituita nel 2003 dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) per promuovere la sicurezza e la salute nell’ambito lavorativo e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di questi temi. A livello internazionale coincide con la Giornata della Memoria dei Lavoratori (Worker’s Memorial Day) per commemorare le vittime degli incidenti sul lavoro e delle malattie professionali e ribadire il diritto dei lavoratori ad operare in condizioni di totale sicurezza e in ambienti di lavoro salubri. Il 2023 registra, rispetto al 2022, una crescita delle malattie professionali. Gli Open data Inail, infatti, parlano chiaro: nel 2023 le denunce di infortunio presentate sono state 585.356 (-16,1% rispetto al 2022), 1.041 delle quali con esito mortale (-4,5%). In aumento le patologie di origine professionale denunciate, ben 72.754 (+19,7%). Le patologie del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo, quelle del sistema nervoso e dell’orecchio rappresentano le prime tre malattie professionali denunciate. Seguite da tumori, patologie del sistema respiratorio e dai disturbi psichici e comportamentali. E proprio nel settore bancario un fattore di rischio emerso con prepotenza negli ultimi anni è quello della salubrità dei luoghi di lavoro e delle patologie causate dai c.d. fattori psico-sociali, primo fra tutti lo Stress Lavoro Correlato. Pressioni commerciali, obiettivi di budget irraggiungibili, carichi eccessivi causano a molti lavoratori bancari disturbi di natura fisica e psicologica e forti ricadute, in particolare per le lavoratrici madri, sulla conciliazione vita/lavoro. Promuovere la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro, fornire alle lavoratrici e ai lavoratori strumenti di conoscenza efficaci è una priorità per la tutela della salute, per un lavoro dignitoso, sicuro e rispettoso dei diritti delle persone e delle pari opportunità, impegno che UNISIN/CONFSAL porta avanti da sempre, a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori del mondo del credito. Antonella Silipo Coordinamento Nazionale UNISIN Donne  & Pari Opportunità