Solidarietà ai lavoratori e sindacati argentini

“Se va male, salta tutto per aria, ma se non facciamo niente salta tutto lo stesso”. (El Loco)

Era solo da decidere quando sarebbe successo, ed è successo ieri a Buenos Aires dove il Sindacato si è mobilitato contro il governo Milei (detto el loco) portando in piazza decine di migliaia di persone contro le prime scelte scellerate volute da Milei attraverso un Decreto che entrerà in vigore domani.

El loco prevede:

• La privatizzazione di tutte le imprese statali

• Limiti al diritto di sciopero

• Limiti ai contratti collettivi

• Introduzione dei licenziamenti senza giusta causa

• Interventi sulle liquidazioni

• Abrogazione di oltre 300 leggi che regolano l’economia argentina

• Annullamento di oltre 7mila contratti di lavoro firmati dalle parti nel 2023

• Perdita del posto di lavoro per almeno 30mila dipendenti pubblici

Unisin gruppo BNL si schiera a fianco della gente argentina e dei lavoratori contro l’evidente e gravissimo attacco alle piu’ elementari e però indispensabili libertà per un Paese che si vuole dire civile.

L’attacco ai lavoratori appare di grande evidenza e non ha bisogno di commenti ma purtroppo la superficialità e l’ignoranza che stanno prendendo per mano il mondo non ha risparmiato di certo nemmeno l’Argentina.

Solidarietà totale ed incondizionata a tutte le lavoratrici ed a tutti i lavoratori dal Sindacato Unisin gruppo BNL e dura condanna alle folli politiche neoliberiste di Milei.

UNISIN GRUPPO BNL